statistiche free
mercoledì 18 Settembre 2019
  • Home
More

    Russia e CIS

    Non è facile parlare della Russia e degli altri Paesi post-sovietici, soprattutto di questi tempi. L’area dell’ex URSS continua infatti a essere poco studiata e poco capita in Occidente, favorendo la diffusione di idee sbagliate e l’adozione di politiche di corto respiro.

    Il Desk “Russia e CIS” (Commonwealth of Independent States) del Caffè Geopolitico mira a correggere tali errori di interpretazione fornendo uno sguardo senza pregiudizi sulla complessa e tormentata realtà dei vari Stati nati dalla dissoluzione della superpotenza sovietica nei primi anni Novanta. A partire proprio dalla Russia di Vladimir Putin, tornata prepotentemente alla ribalta internazionale dopo la discussa annessione della Crimea nel 2014. Ma senza tralasciare la Moldavia, l’Ucraina, i Paesi del Caucaso e le repubbliche dell’Asia centrale, tutti ancora alla ricerca di un difficile equilibrio dopo la caotica indipendenza di venticinque anni fa. Con una certezza: positivo o negativo che sia, Mosca è comunque destinata a giocare un ruolo di primo piano nelle vicende del suo “vicinato” regionale ancora per parecchio tempo.

    A cura di Simone Pelizza

    Soldi, potere e nemici

    Caffè Europeo - Sebbene il nostrano Roberto Rosetti, per anni arbitro dei più rilevanti scontri calcistici italiani ed europei ed ora strapagato responsabile arbitri...

    Don’t cry for me Ucraina!

    Caffè Europeo - Giovane nazione, attraversata dai soliti vecchi giochi di potere, e giovane nazionale di calcio, guidata da esperte star del calcio internazionale:...

    La dura legge del gol

    A poco più di un mese dall’inizio di UEFA Euro 2012 è scoppiato in Ucraina un caso che rischia di mandare in fumo gli...

    La pista azera

    Israele è da decenni economicamente legata all’Azerbaijan, soprattutto in campo militare, con numerose industrie azere che costruiscono e testano veicoli ed equipaggiamenti su licenza...

    E tutto va come deve andare

    Ottenendo quasi il 64% dei voti, brogli o non brogli, Vladimir Putin è nuovamente divenuto Presidente della Federazione Russa. Dimitri Medvedev, sottomesso delfino dell’uomo...

    Luci (rosse) ed ombre sulla corsa al Cremlino

    Anche sui nuovi media, come youtube e social networks, impazza la battaglia a colpi di video tra sostenitori ed oppositori del Vladimir nazionale. La...

    E’ giunta l’ora

    Se le discusse elezioni del 4 dicembre 2011 hanno creato le prime crepe nel sofisticato paradigma che ha permesso al sistema Russia di campare...

    Ci ‘veto’ doppio

    Il duplice “niet” posto da Russia e Cina in sede di Consiglio di Sicurezza per bocciare la risoluzione proposta da Paesi arabi e occidentali...

    Prova di forza

    Il Giro del Mondo in 30 Caffè - Il 2011 può essere considerato un anno di moderati successi per la politica estera russa. Le...

    Il ritorno dello zar. O forse no?

    Il Giro del Mondo in 30 Caffè 2012 - Dieci mesi fa sussurrare “abbasso Putin” sarebbe stato visto come un pesante azzardo, dieci giorni...

    Se l’Orso sfida il Dragone

    E’ ben noto che l’Asia Centrale sia un’area geo-strategica sensibile agli interessi delle più grandi potenze regionali e mondiali. Considerata un forziere energetico per...

    Democratura

    Da Mosca - Così lo scrittore croato Matvejevic descrisse quello Stato di diritto in cui, pur esistendo apparentemente meccanismi costituzionali ed istituzionali di tipo...