utenti ip tracking
lunedì 1 Giugno 2020
More

    Speciale COVID-19

    Informazione e pandemia: nuove tensioni tra Washington e Pechino

    In 3 sorsi - L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione...

    La complessità della Via della Seta sanitaria

    Analisi – Una riflessione sul progetto della Health Silk...

    Il Nord Europa vs la Covid-19

    In 3 sorsi - Quale strategia hanno adottato i...

    Russia e CIS

    Non è facile parlare della Russia e degli altri Paesi post-sovietici, soprattutto di questi tempi. L’area dell’ex URSS continua infatti a essere poco studiata e poco capita in Occidente, favorendo la diffusione di idee sbagliate e l’adozione di politiche di corto respiro.

    Il Desk “Russia e CIS” (Commonwealth of Independent States) del Caffè Geopolitico mira a correggere tali errori di interpretazione fornendo uno sguardo senza pregiudizi sulla complessa e tormentata realtà dei vari Stati nati dalla dissoluzione della superpotenza sovietica nei primi anni Novanta. A partire proprio dalla Russia di Vladimir Putin, tornata prepotentemente alla ribalta internazionale dopo la discussa annessione della Crimea nel 2014. Ma senza tralasciare la Moldavia, l’Ucraina, i Paesi del Caucaso e le repubbliche dell’Asia centrale, tutti ancora alla ricerca di un difficile equilibrio dopo la caotica indipendenza di venticinque anni fa. Con una certezza: positivo o negativo che sia, Mosca è comunque destinata a giocare un ruolo di primo piano nelle vicende del suo “vicinato” regionale ancora per parecchio tempo.

    A cura di Simone Pelizza

    Siria, verso la risoluzione ONU

    Stanotte potrebbe essere approvata la bozza di risoluzione congiunta russo-statunitense che vincola i contendenti siriani alla distruzione degli arsenali chimici e delle fabbriche che...

    In Kenya continua il terrore

    Il Westgate di Nairobi resta ancora un campo di battaglia tra le forze keniote e i terroristi di al-Shabaab. Nel frattempo, il gruppo somalo...

    Siria, Assad consegnerà le armi chimiche

    Assad si è dichiarato disposto a cedere le proprie armi chimiche al controllo internazionale, nonché pronto ad aderire alla Convenzione contro la produzione e...

    Siria: neutralizzare le armi chimiche

    La proposta russa di sottomettere l’arsenale chimico siriano al controllo internazionale, accettata dal regime di Damasco, apre nuovi spiragli diplomatici che potrebbero influenzare un’eventuale...

    Siria, lo spiraglio russo

    La Russia propone una soluzione per evitare un conflitto in Siria, chiedendo ad Assad di aderire all’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche e...

    Siria: il Senato USA trova l’accordo

    Ieri, all’interno della commissione Esteri del Senato statunitense è stato trovato un compresso su un eventuale intervento in Siria: al momento, si prevede un’operazione...

    Polli (Ansa): «In Siria servono coraggio politico e forza calibrata»

    Il Caffè ha rivolto le domande proposte nel sondaggio circa l’eventualità di una missione militare internazionale in Siria a un addetto ai lavori di...

    L’intervento? Nella “Ex Siria” rimarrebbero solo macerie

    Una chiacchierata con Alberto Negri, giornalista del Sole 24Ore, per ricostruire le dinamiche che ci hanno portato fino a questo punto in Siria, e...

    Russia e Cina: perché no in Siria

    Cina e, soprattutto, Russia si oppongono a un intervento militare occidentale in Siria contro Bashar Assad. Ma perché? Oltre a motivazioni di carattere generale,...

    Siria: informazione e contro informazione

    Alcune indiscrezioni di “NBC News” indicavano per oggi l’avvio delle operazioni militari statunitensi in Siria, ma l’intervento di Ban Ki-Moon, che chiede di attendere...

    Dal Kosovo alla Siria?

    Dopo i video che proverebbero l’uso di armi chimiche sulla popolazione in Siria da parte dell’esercito, l’ONU ha inviato un gruppo di osservatori. Nel...

    Obama e il ritiro da Kabul: sarà un 2014 di fuoco

    Possiamo già affermare che il 2014 sarà un anno tutt'altro che banale per gli Stati Uniti e l'amministrazione Obama. Il ritiro dall'Afghanistan avrà conseguenze...