histats

Asia

gennaio, 2018

  • 17 gennaio

    Singapore e il multiculturalismo (II): i limiti del “Singapore dream”

    Il multiculturalismo di Stato di Singapore ha consentito all’ex colonia britannica di diventare un modello politico-economico vincente nella regione asiatica. Ma tale modello presenta anche parecchi problemi e appare poco attento alle esigenze individuali dei suoi cittadini. Riuscirà Singapore a sviluppare il suo sistema in senso democratico oppure resterà fedele alla visione tecnocratica del fondatore Lee Kuan Yew? La prima parte dell’articolo è disponibile qui.

  • 15 gennaio

    Singapore e il multiculturalismo (I): un modello di successo?

    Nell’ottobre scorso, in occasione della visita del Primo Ministro Lee Hsien Loong a Washington, il Presidente USA Donald Trump ha speso parole di elogio nei confronti del modello multiculturale di Singapore. Ma la città-stato rappresenta davero un’esperienza sociale da imitare per gli altri Paesi del Sud-est asiatico? Oppure il suo apprezzato modello di convivenza etnica è destinato presto a cadere sotto il peso di gravi e irreparabili contraddizioni? Tutto dipenderà forse dall’esperienza presidenziale di Halimah Yacob, prima donna musulmana alla guida del mosaico razziale singaporiano

  • 9 gennaio

    Crisi nordcoreana: piccoli spiragli a Panmunjom

    Ristretto – Si è concluso l’atteso vertice tra le due Coree a Panmunjom. Come previsto da molti osservatori internazionali, non ci sono stati sviluppi particolarmente eclatanti e le discussioni si sono concentrate principalmente sulle imminenti Olimpiadi invernali di Pyeongchang. Tuttavia non sono mancati piccoli segnali incoraggianti da entrambe le parti.

  • 8 gennaio

    Afghanistan, primi barlumi di giustizia nel cuore dell’impunità

    Il Procuratore della Corte penale internazionale ha richiesto, lo scorso novembre, l’autorizzazione ad aprire un’indagine sui crimini di guerra e contro l’umanità commessi in Afghanistan dal 2003. Ci si interroga intanto sulle priorità e aspettative della giustizia internazionale e della politica interna del Paese. Dopo le esitazioni dello scorso anno, il Governo di Kabul sarà adesso disponibile a collaborare con i giudici de L’Aia?

  • 5 gennaio

    Cambogia: ritorno al partito unico?

    Nelle scorse settimane la Corte suprema cambogiana ha sciolto il principale partito d’opposizione del Paese. L’unico argine all’autoritarismo del Primo Ministro Hun Sen è così sparito tra le polemiche. Le reazioni interazionali sono state di grande preoccupazione e le Nazioni Unite si sono espresse con parole di aspra condanna verso l’atto deliberatamente politico che è stato compiuto dalla Corte, nel tentativo di accantonare il primo esperimento di democrazia pluralista del dopo Khmer rossi

  • 2 gennaio

    Non solo Pyongyang: la politica estera sudcoreana verso l’Asia-Pacifico

    Dopo aver passato i mesi iniziali del proprio mandato affrontando una nuova crisi con la Corea del Nord, il Presidente sudcoreano Moon Jae-in ha effettuato un viaggio in tre diverse mete del Sud-est asiatico. Lontano ma non troppo dagli affari peninsulari, Moon cerca di ridefinire il ruolo che il proprio Paese giocherà in futuro nella regione dell’Asia-Pacifico

dicembre, 2017

  • 29 dicembre

    Xi e Trump: la costruzione paziente di un’intesa?

    Il recente viaggio di Trump in Estremo Oriente, che ha visto il tycoon confrontarsi con i leader di Cina, Corea del Sud, Giappone e Vietnam, ha sicuramente dimostrato l’importanza che quest’area geografica ha per gli Stati Uniti d’America. Ma l’obiettivo di dare nuovo vigore alle relazioni con questi Paesi, soprattutto con la Cina, sarà stato raggiunto dalla corposa delegazione americana?

  • 21 dicembre

    Cina e Taiwan: verso un nuovo inasprimento delle relazioni?

    A fine ottobre si è concluso il XIX Congresso del Partito Comunista Cinese (PCC) che ha stabilito le direttive che il Paese seguirà su vari fronti nei prossimi cinque anni. In particolare, il discorso inaugurale del Presidente Xi Jinping ha messo in luce quelli che saranno importanti aspetti di cambiamento nell’immediato futuro della Cina. Uno di questi riguarda l’annosa e controversa questione di Taiwan

  • 19 dicembre

    Progetto TAPI, una chance per la stabilità dell’Asia Centrale

    Il gasdotto TAPI (Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India), costellato da problematiche e passi avanti, è un progetto di cooperazione regionale importante non solo per la diversificazione degli approvvigionamenti degli idrocarburi ma anche per la stabilità di Afghanistan e Pakistan, un tempo culle della Via della Seta e oggi vittime del terrorismo fondamentalista

  • 18 dicembre

    Cina e Corea del Sud: un difficile riavvicinamento

    Ristretto – Si è conclusa sabato 16 dicembre, dopo quattro giorni, la visita di Moon Jae-in nella Repubblica Popolare Cinese. È stata la prima visita di Stato di un Presidente sudcoreano in Cina dopo il recente raffreddamento delle relazioni tra i due Paesi.