histats.com
Home Aree geografiche Africa Sub Sahariana

Africa Sub Sahariana

Siamo nel 2018. L’Africa punta i piedi per terra e chiede di essere riconosciuta come un interlocutore internazionale privilegiato. E ci sta progressivamente riuscendo. A dicembre 2017, nel corso dell’ultimo vertice UE-Africa di Abidjan (Costa d’Avorio) sono emersi alcuni dei temi “caldi”, destinati a modellare il futuro del continente nei prossimi anni: gestione dei flussi migratori – non solo esterni, ma anche interni – e operazioni di controterrorismo. Nonostante la crescente voglia di far sentire la propria voce, o meglio, le “proprie voci”, l’Africa deve, però, fare i conti con alcune emergenze, di carattere politico quanto ambientale. La minaccia più insistente è la crescente radicalizzazione di matrice jihadista, che trova la sua massima espressione in gruppi come Al-Shabaab e Boko Haram. E che ha manifestato tutta la sua violenza distruttiva durante lo scorso anno: la strage di Mogadiscio, nell’ottobre 2017, è stata definita da più parti come il più sanguinoso attacco nella storia dopo l’11 settembre. Un ulteriore elemento di destabilizzazione, negli ultimi mesi, è stato il progressivo crollo di alcuni capisaldi della politica africana. Tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018, infatti, si sono concluse le parabole politiche di José Eduardo Dos Santos (Angola), Robert Mugabe (Zimbabwe) e Jacob Zuma (Sudafrica). Si avvicina la fine di un’epoca, quella degli eredi diretti del colonialismo, che non ha ancora conciso, però, con una presa di coscienza politica tale da riscrivere i destini dei diversi Paesi africani. Quali forme assumerà l’Africa del domani? È ancora difficile dirlo.

A cura di Caterina Pucci con il supporto di Beniamino Franceschini

Bambini di strada: esseri invisibili, figli di nessuno

Storie - I “bambini di strada” sono presenti in tutti i Paesi del mondo, ma nonostante la drammaticità, l’estensione e la gravità del fenomeno, il...

Mauritius: le dimissioni della prima donna Presidente

In 3 sorsi - Il paradiso fiscale delle isole Mauritius affronta le dimissioni della Presidente Ameenah Gurib-Fakim a causa di uno scandalo in salsa...

L’immigrazione irregolare alla base delle relazioni ispano-marocchine

In 3 sorsi - Le relazioni tra Madrid e Rabat sono da tempo influenzate dagli andamenti migratori provenienti dall’Africa centro-meridionale e ciò è dovuto,...

‘Day zero’: Città del Capo e la minaccia della crisi idrica

In 3 sorsi – Città del Capo sta affrontando la più grave crisi idrica della sua storia. Nonostante l'impegno dei cittadini, il fatidico "Day zero",...

Venti di cambiamento per la Sierra Leone?

In 3 sorsi - Con la scadenza del secondo mandato di Ernest Bai Koroma, la Sierra Leone è stata recentemente chiamata al voto per...

Gibuti, piccolo crocevia di grandi giochi

Miscela Strategica - L’area mediorientale e i passaggi marittimi obbligati della sponda est africana si ripropongono con la loro valenza strategica. Fabbisogno energetico, economia e...

Franco Cfa: l’euro africano che scontenta tutti (o quasi)

In 3 sorsi – Il franco CFA è la moneta comune di molti Paesi africani un tempo appartenenti all’ex-impero coloniale francese. E, proprio come...

Il Ciad si avvia verso la IV Repubblica

Dal 19 al 27 marzo la capitale del Ciad ha ospitato il Forum inclusivo sulle riforme delle Istituzioni statali, che deciderà il futuro politico...

La Banca Africana per lo Sviluppo scommette sul Mozambico

In 3 sorsi - In Mozambico, l’African Development Bank (AFDB) finanzierà due progetti di sviluppo, uno volto a combattere gli effetti del cambiamento climatico...

In Burkina Faso torna l’incubo del terrorismo

In 3 sorsi - Lo scorso 2 marzo la capitale del Burkina Faso, Ouagadougou, è stata colpita da un doppio attacco terroristico che ha...

Le basi per l’Africa di domani: il Continental Free Trade Area

Il 21 Marzo 44 Stati africani hanno firmato l’accordo del Continental Free Trade Area per la creazione di una vasta area di libero scambio...

Gli interventi internazionali nel Sahel per la lotta al terrorismo

In 3 sorsi - La stabilità regionale del Sahel e la lotta al terrorismo sembrano essere priorità strategiche di molti attori internazionali a partire...