histats
Home - Valerio Mazzoni

Valerio Mazzoni

Valerio Mazzoni

Nato, cresciuto e residente a Roma classe 1989, laureando in Scienze politiche per le Relazioni Internazionali presso l’Università Roma Tre. Formato accademicamente da nottate passate a giocare ad Age of Empire e Risiko, nutre da sempre una smodata passione per la storia e per le relazioni internazionali, con particolare interesse per il fondamentalismo islamico, i servizi segreti e la loro controversa storia. Per il Caffè Geopolitico si occupa della Russia e delle ex Repubbliche Sovietiche. I
viaggi e la Lazio sono le sue passioni più grandi, anche se non disdegna rapide incursioni nel mondo del NBA.

novembre, 2017

  • 17 novembre

    Arrestato Muhammad Muhaysini in Arabia Saudita. Come leggere questo evento?

    In 3 sorsi – Ieri notte è stato arrestato in Arabia Saudita Muhammad Muhaysini, padre di Abdullah Muhaysini. L’arresto di questa importante personalità all’interno del clero wahabbita saudita cosa indica?

  • 8 novembre

    Profili: Most Wanted – Mokhtar Belmokhtar

    Belmokhtar è uno dei personaggi più controversi all’interno del panorama jihadista. Nel Nord Africa non esiste un traffico illegale che non sia, almeno in parte, controllato dal “Guercio”. Per questo motivo definirlo solo un jihadista è riduttivo

  • 7 novembre

    Sangue a Kabul: panoramica sui recenti attacchi dello Stato Islamico

    Ristretto – Le scontitte nel Siraq e a Marawi spingono ISIS alla ricerca di nuovi santuari da dove poter lanciare le proprie operazioni. Prima però di radicarsi territorialmente il Califfato ha bisogno di rilanciare mediaticamente la sua immagine, macchiata dalle recenti disfatte.

  • 6 novembre

    Gli occhi nel Jihad: 23 ottobre-5 novembre

    Gli avvenimenti principali riguardanti la galassia jihadista in queste due settimane

  • 1 novembre

    Il terrore torna a colpire New York dopo l’11/9

    Ristretto – Dopo gli attentati terroristici del 11/09 New York è tornata a respirare la paura del terrorismo. A Manhattan, nel cuore di New York, Sayfullo Saipov a bordo di un pick up noleggiato ha investito e ucciso 8 persone e ne ha lasciate ferite una dozzina, di cui una in gravissime condizioni. L’attentatore, dopo aver abbandonato il mezzo utilizzato per perpetrare l’azione, è stato neutralizzato da due agenti di ronda sul posto e ora si trova in ospedale, essendo stato ferito allo stomaco da uno dei due

ottobre, 2017

  • 30 ottobre

    Russia – Arabia Saudita : un vertice storico

    Nella prima settimana di ottobre si è svolto uno storico summit tra Russia e Arabia Saudita. Nonostante l’ ex URSS fosse stato il primo Paese a riconoscere il neonato Stato saudita immediatamente dopo la sua fondazione negli anni ’30, è la prima visita di Stato di un regnante saudita in terra russa. Si è discusso di cooperazione economica, energetica, culturale e militare. Ma non solo

  • 27 ottobre

    Miscela Dark – analisi terrorismo: la nuova rubrica de Il Caffè Geopolitico

    Inauguriamo sul Caffè Geopolitico una nuova rubrica intitolata “Miscela Dark – Analisi Terrorismo”. Un approfondimento necessario, essendo il terrorismo Causa e allo stesso tempo Effetto di alcune complesse dinamiche internazionali a cui assistiamo oggi

  • 17 ottobre

    Nasce Jamaat Ansar Al Furqan, il nuovo braccio di Al Qaeda in Siria

    L’esercito turco è pronto a marciare su Idilib al fianco di ciò che rimane delle Free Syrian Army e con la copertura aerea russa. Hayat Tahrir al Sham affronta il ritorno dello Stato Islamico nella provincia di Hama e forse è pronto addirittura a scendere a compromessi con Erdogan. La frangia più estremista del gruppo dà così vita a quello che a tutti gli effetti sembrerebbe il nuovo braccio locale di al Qaeda

  • 9 ottobre

    Russia – Ucraina: a che punto siamo nel Donbass?

    Il progetto quasi terminato del ponte sullo stretto di Kerch, un nuovo inviato speciale statunitense per gli affari ucraini, i piani del Cremlino per il Donbass anche in vista delle prossime elezioni presidenziali. Un rapido sguardo agli ultimi sviluppi della crisi ucraina

  • 5 ottobre

    Al Qaeda celebra il suo 11/09: torna a parlare Ayman al Zawahiri.

    In rete, negli ambiti jihadisti, negli ultimi giorni gira questo messaggio, che dovrebbe essere l’ultimo audio messaggio di Ayman al Zawahiri, leader in carica del nucleo centrale di al Qaeda. In attesa di verifiche circa l’attendibilità, esso comunque solleva alcuni aspetti che sono effettivamente rilevanti per la dialettica del gruppo.