Home - Valerio Mazzoni

Valerio Mazzoni

Valerio Mazzoni

Nato, cresciuto e residente a Roma classe 1989, laureando in Scienze politiche per le Relazioni Internazionali presso l’Università Roma Tre. Formato accademicamente da nottate passate a giocare ad Age of Empire e Risiko, nutre da sempre una smodata passione per la storia e per le relazioni internazionali, con particolare interesse per il fondamentalismo islamico, i servizi segreti e la loro controversa storia. Per il Caffè Geopolitico si occupa della Russia e delle ex Repubbliche Sovietiche. I
viaggi e la Lazio sono le sue passioni più grandi, anche se non disdegna rapide incursioni nel mondo del NBA.

maggio, 2018

aprile, 2018

  • 27 aprile

    Anatomia di un attentato. Programmazione o irrazionalità?

    Miscela Dark – Nell’epoca del “terrorismo povero” portato avanti dalla figura del lone wolf, siamo stati abituati a vedere quest’ultimi come dei semplici folli che improvvisamente entrano in azione con l’idea di uccidere più persone possibili. Seguendo questa narrazione sarebbe quindi impossibile prevenire, intercettare e disinnescare un attentato di simile tipologia. La realtà, per nostra fortuna, è ben diversa.

  • 20 aprile

    Gli Occhi nel Jihad: 6-20 aprile

    Miscela Dark – Gli avvenimenti principali riguardanti la galassia jihadista in queste due settimane

  • 5 aprile

    Gli Occhi nel Jihad 23 marzo – 5 aprile.

    Miscela Dark – Gli avvenimenti principali riguardanti la galassia jihadista in queste due settimane SOMALIA Il gruppo terroristico al Shabaab reclama l’attacco, condotto per mezzo di un’auto-bomba a Mogadiscio, che ha portato a 14 morti e 10 feriti. Il gruppo spesso si lancia in operazioni che hanno come obbiettivo i quartieri più blindati e vitali della capitale somala, provando a colpire sedi di enti governativi o checkpoint militari. Nella regione di Shabelle, il gruppo filo al Qaeda al Shabaab reclama di aver effettuato una serie di attacchi coordinati contro le truppe AU – African Union – che ha portato alla morte di 59 soldati ugandesi. STATI UNITI Il Dipartimento di Stato US ha designato il francese Joe Asperman come terrorista internazionale. Il francese sarebbe infatti un esperto di armi chimiche che sta aiutando, in Siria, lo Stato Islamico nell’equipaggiamento e nell’utilizzo delle suddette armi. Nella stessa giornata, il medesimo provvedimento ha colpito il gruppo uzbeko Katibat al Imam al Bukhari, attivo nel nord della Siria, riconosciuto come organizzazione terroristica a tutti gli effetti e con buoni legami con al Qaeda. FRANCIA Nuova pagina di terrore in Francia dove un uomo, identificato come Redouane Lakdim, ha preso in ostaggio dei clienti all’interno di un supermercato nella cittadina di Trèbes, pochi chilometri di distanza da Tolosa. L’azione è iniziata nella cittadina vicina di Carcassonne, dove l’attentatore ha ucciso il proprietario della macchina successivamente utilizzata per raggiungere il luogo dell’azione. Una volta presi gli ostaggi, il terrorista ha dichiarato la sua appartenenza alla Stato Islamico e la sua intenzione di scambiarli per il rilascio del noto terrorista Salah Abdeslam, unico superstite degli attentatori di Parigi nel 2015. L’attacco terroristico dell’attentatore si è concluso con l’irruzione delle forze speciali francesi nel supermercato e con la sua conseguente morte. Redouane Lakdim, 25 anni ed origine marocchina, viveva con la …

marzo, 2018

  • 22 marzo

    Gli Occhi nel Jihad: 9 marzo – 22 marzo.

    Miscela Dark – Gli avvenimenti principali riguardanti la galassia jihadista in queste due settimane

  • 20 marzo

    Putin 2024: Dove andrà la Russia dello Zar?

    La vittoria di Vladimir Putin in queste elezioni presidenziali non è mai stata messa in discussione da nessuno. Da questa tornata elettorale emergono comunque dati e dichiarazioni che ci dicono molto su quello che sarà l’utlimo(?) mandato del Presidente russo. Nel contesto dei rapporti sempre più conflittuali tra Occidente e Russia, cosa ci aspetta nei prossimi sei anni?

  • 10 marzo

    JNIM continua a crescere: l’ultimo video ci dice come

    Miscela Dark – Az Zallaqa Media Production, canale mediatico del gruppo Jamaat Nasr al Islam wal Muslimin, diffonde un video in cui la suora colombiana Gloria Cecilia Narvaez Argoti, rapita nel febbraio 2017, rivolge un messaggio diretto a Papa Francesco

  • 8 marzo

    Gli Occhi nel Jihad: 14 febbraio – 8 marzo.

    Miscela Dark – Gli avvenimenti principali riguardanti la galassia jihadista in queste due settimane

febbraio, 2018