histats
Home - Davide Lorenzini

Davide Lorenzini

Davide Lorenzini

Sono nato nel 1997 a Milano, dove studio Giurisprudenza all’Università degli Studi, sono appassionato di temi di geopolitica e politica internazionale e ho ottenuto il diploma di Affari Europei all’Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI) di Milano. Per il Caffè mi occupo soprattutto di argomenti riguardanti il continente europeo e l’Ue, ma nutro un profondo interesse personale per le dinamiche del Medio Oriente. Il mio sogno nel cassetto è di intraprendere la carriera diplomatica.

ottobre, 2017

  • 16 ottobre

    Elezioni in Austria: l’ascesa di Kurz e la crescita dell’ultradestra

    In 3 sorsi – La vittoria in Austria del giovanissimo Sebastian Kurz, dopo una campagna elettorale dominata dal dibattito sull’immigrazione e sull’Islam, rende probabile un’alleanza popolari-populisti. Le conseguenze per l’UE e per l’Italia.

  • 2 ottobre

    Terremoto politico in Catalogna

    In 3 sorsi – Il referendum di domenica, tenutosi nel caos e in un’atmosfera insurrezionale, ha visto prevalere i sì all’indipendenza della Catalogna. Per il premier spagnolo Rajoy e per Madrid il risultato è disastroso. Ma la strada per l’indipendenza catalana rimane in salita. I rischi per la Spagna e per l’intero continente sono enormi. Le cautele e l’imbarazzo dell’Europa

settembre, 2017

  • 29 settembre

    Referendum in Catalogna: resa dei conti tra Madrid e Barcellona?

    In 3 sorsi – Il referendum del 1° ottobre sull’indipendenza della Catalogna incombe e la tensione tra Madrid e Barcellona è altissima. La campagna elettorale è stata caratterizzata da arresti e minacce. Il premier spagnolo Rajoy è deciso a impedire la secessione della regione

  • 25 settembre

    No Angela no cry – La Giamaica in Germania

    In 3 sorsi – Crollano i tradizionali partiti CDU-CSU e SPD, salgono i nazionalisti antieuropei dell’AfD. Il rifiuto socialdemocratico di rinnovare la grande coalizione complica le trattative per la formazione del nuovo Governo della Germania e indebolisce Merkel. L’inedita “coalizione Giamaica” diventa l’unica opzione per evitare di tornare alle urne e regalare alla cancelliera un quarto (e ultimo) mandato. Le conseguenze per l’UE e per l’Italia

  • 5 settembre

    Italia ed Egitto dopo il caso Regeni

    Lo stallo nelle relazioni tra l’Italia e l’Egitto causato dal caso Regeni sembra in via di superamento. Gli interessi politici ed economici portano Roma a riavvicinarsi al Cairo. Ma l’Italia deve resistere alla tentazione di allinearsi completamente alle posizioni del regime di al Sisi

luglio, 2017

  • 25 luglio

    La deriva autoritaria della Polonia può essere fermata?

    Il Governo della Polonia cerca di minare le fondamenta dello Stato liberale costruito dopo la caduta del comunismo. L’UE e la Germania stanno perdendo la pazienza, ma senza la sponda USA tutto diventa più difficile. Bruxelles minaccia di sospendere il diritto di voto della Polonia nel Consiglio dell’UE, ma paga il prezzo di (in)decisioni passate. Per ora il Presidente della Repubblica ha posto un argine all’azione del Governo, ma durerà?

giugno, 2017

  • 12 giugno

    Elezioni nel Regno Unito: May perde la sua scommessa

    In 3 sorsi –  La carriera politica di May è a rischio, mentre i negoziati tra Londra e Bruxelles su Brexit diventano sempre più difficili e complicati

  • 5 giugno

    I sei giorni di guerra che cambiarono Israele e il Medio Oriente

    In 3 sorsi – Il 5 giugno 1967 l’attacco preventivo di Israele contro i Paesi arabi segna l’inizio del terzo conflitto arabo-israeliano. Sei giorni dopo il Medio Oriente è radicalmente cambiato. La schiacciante vittoria israeliana comporta il tramonto del panarabismo e una drammatica espansione dello Stato ebraico. A esattamente 50 anni dal conflitto molti problemi rimangono però ancora aperti

maggio, 2017

  • 5 maggio

    L’Unione Europea approva le linee guida su Brexit

    Sabato 29 aprile si è svolto un Consiglio Europeo straordinario per approvare le linee guida UE su Brexit. Il documento manda un segnale chiaro al Governo di Londra. Le trattative saranno dure. Molte le questioni delicate: tra le altre immigrazione, commercio, Irlanda del Nord e Gibilterra. Ma la vera posta in gioco è il destino dell’Unione

aprile, 2017

  • 19 aprile

    La mezza vittoria di Erdogan in Turchia

    Il referendum costituzionale tenutosi il 16 aprile in Turchia si conclude con una risicata vittoria per Erdogan. Il margine è strettissimo e il Paese rimane profondamente diviso mentre scivola verso l’autoritarismo