histats
Home - Davide Lorenzini

Davide Lorenzini

Davide Lorenzini

Sono nato nel 1997 a Milano, dove studio Giurisprudenza all’Università degli Studi, sono appassionato di temi di geopolitica e politica internazionale e ho ottenuto il diploma di Affari Europei all’Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI) di Milano. Per il Caffè mi occupo soprattutto di argomenti riguardanti il continente europeo e l’Ue, ma nutro un profondo interesse personale per le dinamiche del Medio Oriente. Il mio sogno nel cassetto è di intraprendere la carriera diplomatica.

febbraio, 2018

  • 13 febbraio

    L’inizio della fine per l’era di Angela Merkel?

    GDM2018 – Il 2017 di Angela Merkel non è certo stato l’anno migliore della cancelliera. L’avvento di Trump alla Casa Bianca, l’emorragia di consensi alle elezioni e il fallimento della coalizione “Giamaica” l’hanno seriamente indebolita. Il 2018 si annuncia denso di sfide, ma è ormai chiaro che la sua stella è in fase discendente. È una regina nel mazzo di carte targato Il Caffè Geopolitico

  • 7 febbraio

    Germania: un altro passo verso una nuova grande coalizione

    Ristretto – In Germania CDU-CSU e SPD hanno trovato l’accordo per il nuovo governo di grande coalizione. Un altro passo verso la formazione del nuovo esecutivo tedesco, che potrebbe insediarsi già prima di Pasqua.

  • 6 febbraio

    La fulminea ascesa di Emmanuel Macron

    GDM2018 – Il 2017 è stato l’anno dell’ascesa di Emmanuel Macron alla Presidenza francese. Il 2018 offre al nuovo inquilino dell’Eliseo discrete opportunità, ma è anche foriero di non pochi rischi. Il ruolo decisivo della politica europea e il nodo tedesco. È un asso nel nuovo mazzo di carte targato Il Caffè Geopolitico

gennaio, 2018

  • 12 gennaio

    Germania: verso una nuova “grande coalizione”

    Ristretto – Angela Merkel ha convinto i socialdemocratici a formare una nuova “grande coalizione”. La cancelliera ottiene un indubbio successo, ma CDU-CSU e SPD sono più deboli che mai.

dicembre, 2017

  • 23 dicembre

    Elezioni in Catalogna: la sconfitta di Rajoy e la “vittoria mutilata” degli indipendentisti

    In 3 Sorsi – Gli indipendentisti conquistano una risicata maggioranza assoluta alle elezioni regionali in Catalogna, scongiurando la vittoria di Rajoy e la rimonta unionista. Ma la strada per la secessione rimane in salita. L’UE deve cambiare rotta e accantonare il legalismo se vuole provare a risolvere la crisi.

  • 20 dicembre

    Elezioni in Catalogna: 5 domande e 5 risposte

    5 domande e 5 risposte – Il 21 dicembre si terrà un voto cruciale per la Catalogna e per la Spagna. In vista di questa occasione vi proponiamo 5 domande e 5 risposte sulla crisi catalana

  • 8 dicembre

    L’Africa vista dall’Europa

    Il vertice UE-UA di Abidjan è l’occasione per esaminare i rapporti Europa-Africa. Le opportunità economiche sono buone, ma il fulcro dei rapporti tra i due continenti per ora è rappresentato da immigrazione e terrorismo. L’evoluzione dell’Italia e il peso della storia

novembre, 2017

  • 21 novembre

    EMA: cos’è e perché Milano ha perso

    In 3 sorsi – Milano perde la sfida per l’EMA: l’Agenzia Europea per i Medicinali andrà ad Amsterdam. Il colpo per il capoluogo lombardo e per il Governo italiano è duro, ma piangersi addosso non serve.

ottobre, 2017

  • 27 ottobre

    La Catalogna dichiara l’indipendenza

    Ristretto – Il Parlamento catalano ha dichiarato oggi l’indipendenza dalla Spagna. Madrid minaccia di sospendere l’autonomia della regione e di incriminare i leader indipendentisti

  • 23 ottobre

    Le elezioni in Repubblica ceca incoronano il “Berlusconi di Praga”

    In 3 sorsi – Venerdì 20 e sabato 21 ottobre si sono svolte in Repubblica Ceca le elezioni legislative, vinte dal magnate Andrej Babiš. Tuttavia, la strada per la formazione del Governo rimane in salita. I risultati rafforzano l’ostilità dell’Europa centro-orientale nei confronti dell’UE e dell’asse franco-tedesco