histats
Home - Caterina Pucci

Caterina Pucci

Caterina Pucci

Sono nata nel 1990 ad Altamura, provincia di Bari. Il giornalismo è una delle passioni di sempre, che ho coltivato sin dall’adolescenza scrivendo per riviste scolastiche. All’università ho scelto di assecondare la mia passione per le lingue, laureandomi in Comunicazione Linguistica ed Interculturale, continuando a scrivere per una rivista della mia città natale. Nel 2013 il grande passo: mi trasferisco a Milano per studiare Scienze Linguistiche per le Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica dove affianco alla passione per le lingue (inglese ed arabo) lo studio della geopolitica e delle relazioni internazionali. Sacrifico l’estate 2014 per seguire un corso intensivo di lingua araba a Rabat e concludo in bellezza il mio percorso universitario con un semestre di Erasmus a Gent, in Belgio. Mi laureo nel 2015 con una tesi in Storia dell’Asia Islamica sul pensiero di Ali Shariati e il lascito rivoluzionario del filosofo nell’Iran contemporaneo. Attualmente lavoro presso l’Istituto di Cooperazione Economica Internazionale (ICEI) di Milano. L’interesse per la politica internazionale mi ha portata a riprendere la scrittura, accantonata per un periodo durante gli studi. Ho cominciato a scrivere per il Caffè Geopolitico e da ottobre 2016 sono coordinatrice del desk Africa.

dicembre, 2017

  • 29 dicembre

    È arrivato George Weah!

    Ristretto – L’ex attaccante del Milan George Weah è il nuovo Presidente della Liberia. Weah eredita un Paese ristorato dalla pacifica presidenza di Ellen Johnson Sirlef, dopo i decenni bui dei regimi di Samuel Doe e Charles Taylor

novembre, 2017

  • 15 novembre

    Lo Zimbabwe alle prese con un golpe?

    Ristretto – Le notizie sul colpo di stato in Zimbabwe sono in continuo aggiornamento, ma proviamo a fare una prima, doverosa, sintesi

ottobre, 2017

  • 29 ottobre

    Somalia sotto assedio

    Ristretto – Un week end degli orrori per la capitale della Somalia, Mogadiscio, che dopo l’ultimo sanguinoso attentato di due settimane fa – che aveva provocato circa 358 vittime – è stata messa sotto assedio.

  • 18 ottobre

    L’attentato “ignorato” di Mogadiscio

    Ristretto – L’attentato che sabato 14 ottobre ha colpito Mogadiscio, capitale della Somalia, ci pone per l’ennesima volta di fronte al problema del “double standard”, il diverso atteggiamento emotivo con cui ci rapportiamo a tragedie che percepiamo come distanti

luglio, 2017

maggio, 2017

  • 10 maggio

    Il razzismo dell’India nei confronti degli africani

    Nuove violenze ai danni degli studenti africani nella periferia di New Delhi hanno fatto riemergere la spinosa questione razziale nel Paese e rischiano di compromettere le relazioni politiche e commerciali tra il continente africano e l’India

gennaio, 2017

  • 24 gennaio

    Much Ado about Gambia

    Jammeh si fa da parte ma poi ritratta. Una minaccia di guerra poi scampata. Potenze regionali, Nazioni Unite ed Unione Europea coinvolte. Dopo un mese di continui colpi di scena la transizione democratica in Gambia sembra essersi conclusa: Adama Barrow è il nuovo Presidente mentre Yahya Jammeh si rifugia in Guinea Equatoriale; non gli è mancato, però, il tempo di prosciugare i titoli di Stato

dicembre, 2016

novembre, 2016

  • 25 novembre

    Merkel, Africa e le nuove politiche europee di gestione dei flussi migratori

    Lo scorso ottobre la Merkel ha fatto visita ad alcuni Paesi africani per discutere una questione di immediata importanza per la Germania e per l’intera Europa: la gestione dei flussi migratori. Per la Cancelliera l’Africa sarà una delle priorità nel corso della presidenza tedesca del G20

ottobre, 2016

  • 24 ottobre

    Gabon: il presidente che non piaceva a nessuno

    Le elezioni di agosto hanno riconfermato presidente Ali Bongo, erede di una dittatura quarantennale, che sembra tuttavia intenzionato a decostruire. Le opposizioni e il popolo in piazza insorge, e il nuovo Presidente sembra non poter più godere neanche dell’appoggio internazionale