Home - Antonio Pilati

Antonio Pilati

Antonio Pilati

Da Brescia, classe 1995. Sono studente di Scienze politiche internazionali. Amo da sempre la storia, di qualsiasi periodo, e la geografia – soprattutto fare ricerche sui vari Paesi e le loro caratteristiche. Sono molto interessato agli Stati Uniti sotto ogni aspetto, in quanto Paese che ritengo avvincente e unico: non solo differente rispetto a qualsiasi altro, ma anche estremamente variegato al suo interno. Sono inoltre appassionato di calcio, di videogiochi strategici e di viaggi – specialmente per le grandi città -, che adoro preparare con la massima precisione.

aprile, 2018

  • 20 aprile

    Mike Pompeo: un profilo sul prossimo Segretario di Stato

    In 3 sorsi – 54enne, per cinque anni nell’esercito, per sei nel Congresso, Mike Pompeo è stato di recente scelto da Trump come Segretario di Stato, dopo l’allontanamento di Tillerson. Di posizioni conservatrici, è da un anno direttore della CIA ed è in buoni rapporti con il Presidente.

marzo, 2018

febbraio, 2018

  • 9 febbraio

    Il (nuovo) TPP: scoglio della politica commerciale del Canada

    In 3 sorsi – Il commercio è per il Canada sia un punto di forza che una necessità. Il TPP si è rivelato però un aspetto problematico per la sua politica commerciale per via di preoccupazioni legate al settore automobilistico e culturale. Tuttavia,  tra un summit quasi naufragato (anche per l’imprevista assenza del premier Trudeau) e un cambio di nome per il trattato, sembra che le trattative siano ora andate in porto. E ora, attenzione al NAFTA

gennaio, 2018

  • 8 gennaio

    Il Canada punta sul commercio. Necessità e virtù da Harper a Trudeau

    In 3 sorsi – Per ragioni economiche e geografiche, il commercio è un’esigenza per il Canada. Promuovere gli scambi per supportare l’economia è un obiettivo chiave, perseguito sia da Trudeau sia dal predecessore Harper: l’attivismo commerciale è una costante nella politica estera canadese. Ma che fare con Pechino?

novembre, 2017

  • 28 novembre

    Il Partito Democratico e le grandi sfide internazionali: Corea, Iran, Russia

    In 3 sorsi – Il Partito Democratico si trova a dover difendere alcuni dei lasciti della politica estera di Obama di fronte a un Presidente che ora pare intenzionato a superarli in buona parte. Verosimilmente, i democratici punteranno a incidere sulla politica estera di Trump cercando di limitarlo, ma anche rimarcando la propria identità su temi chiave che tanto pesano sull’attualità politica, sia internazionale che domestica

  • 1 novembre

    Corea del Nord, Iran, Russia: come la pensa il Partito Repubblicano?

    Il Partito Repubblicano è sempre stato l’amico/nemico di Trump. Una rapida rassegna su quali sono le posizioni e la mentalità dei conservatori – tra Congresso e società civile – su tre maggiori sfide internazionali. Quanto il partito di maggioranza potrà influenzare, sia favorendo che ostacolando, le politiche del Presidente?