Home - Alice Miggiano

Alice Miggiano

Alice Miggiano

Laurea in lingue e civiltà orientali (persiano e arabo) e PhD in studi iranici, sto conducendo una ricerca post dottorato sulla presenza iraniana in Brasile. Tra le pubblicazioni scientifiche il Vocabolario dei termini amministrativi, commerciali e diplomatici. Italiano-persiano e persiano-italiano (Pensa Multimedia, 2015), il capitolo relativo all’Italia del volume The Iranian Diaspora. Challenges, Negotiations and Transformations (University of Texas Press, 2018) e la monografia Venticinque anni di letteratura della diaspora iraniana in Italia. Catalogo di opere e autori 1992-2017 (in corso di pubblicazione). Dal 2016 mi occupo di società iraniana e cultura persiana per Il Caffé.

aprile, 2018

  • 17 aprile

    L’Iran delle donne in un romanzo

    Le recensioni del Caffè – Pluripremiato romanzo d’esordio di Nasim Marashi, L’autunno è l’ultima stagione dell’anno fotografa il delicato passaggio dalla giovinezza all’età adulta di tre donne della classe media di Tehran. In bilico tra tradizione e modernità, come il Paese in cui vivono.

febbraio, 2018

  • 14 febbraio

    Uno sguardo brasiliano sull’Iran (II): attentati e islamofobia

    L’intenso legame con Teheran che ha caratterizzato il Governo Lula ha subito una inversione di rotta dal 2011, quando Dilma ha puntato su un riavvicinamento a Washington. A tale nuovo atteggiamento corrisponde l’islamofobia (e l’iranofoba) particolarmente marcata in Sud America

  • 5 febbraio

    Uno sguardo brasiliano sull’Iran (I): amici ma non troppo

    Considerando la posizione geografica di Brasile e Iran, le rispettive capacità economiche, politiche, culturali e gli interessi comuni, i primi cento anni di cooperazione tra i due Paesi appaiono di particolare importanza tanto per il panorama sudamericano quanto per quello mediorientale 

settembre, 2017

  • 26 settembre

    Una “porta” aperta a tutti: la fede bahá’í in Iran e nel mondo

    Esperienza religiosa monoteistica sorta in terra iranica attorno alla metà del diciannovesimo secolo, la dottrina bahá’í è professata da cinque milioni di fedeli e diffusa in oltre centomila località sparse sui cinque continenti. La più grande comunità di credenti risiede in Iran nonostante le persecuzioni sistematiche, intensificate in particolare con l’instaurazione della Repubblica islamica nel 1979

giugno, 2017

  • 22 giugno

    Shahrzad: la serie sull’Iran degli anni Cinquanta che ha sfidato la censura

    Le recensioni del Caffè – Ambientata a Tehran a partire dal colpo di Stato che nel 1953 ha rovesciato il Governo del Primo Ministro Mossadeq, la serie televisiva Shahrzad ha ottenuto un enorme successo di pubblico e critica pur scontrandosi con alcune delle disposizioni sulla censura imposte dal Ministero della Cultura e della Guida Islamica

maggio, 2017

  • 10 maggio

    L’Italia protagonista alla Fiera Internazionale del Libro di Tehran

    In 3 sorsi – L’Italia è la prima nazione europea ad essere stata scelta come Paese Ospite d’Onore della Tehran International Book Fair, inaugurata il 3 maggio e aperta ai visitatori fino al 13. Attraverso la promozione della cultura la manifestazione intende rafforzare le relazioni diplomatiche e commerciali dell’epoca post-sanzioni, che dipenderanno anche dal risultato delle elezioni presidenziali previste per il 19 maggio

  • 9 maggio

    Via della Rivoluzione, il romanzo che svela i paradossi della società iraniana

    Le recensioni del Caffè – Censurato in Iran, Via della Rivoluzione catapulta il lettore nel vivo delle contraddizioni che contraddistinguono la quotidianità iraniana, nella narrazione sapientemente intrecciata ai maggiori eventi che hanno caratterizzato la storia del Paese negli ultimi cinquant’anni

marzo, 2017

  • 14 marzo

    OMS e Riforma della Salute Mentale: il caso della Giordania

    I problemi di salute mentale, che nel mondo colpiscono milioni di persone, generano spesso fenomeni di discriminazione e isolamento. Dal 2013 l’Organizzazione Mondiale della Sanità sostiene tutti i Paesi interessati a mettere in atto politiche di riforma dei servizi di salute mentale promuovendo la chiusura dei luoghi di contenzione e reclusione, creando servizi e formando personale specializzato sul campo. Nel contesto mediorientale, caratterizzato da scarsa attenzione ai problemi psichici, la Giordania è stata scelta come prima nazione in cui attuare il programma promosso dall’OMS

febbraio, 2017

  • 16 febbraio

    Chi sono gli Iraniani in Italia? (II)

    La comunità iraniana in Italia presenta alcune caratteristiche sociologiche simili a quelle che si riscontrano tra gli Iraniani residenti in altre nazioni occidentali accanto ad elementi peculiari che, intrecciati alla politica migratoria italiana e al pregiudizio dell’opinione pubblica, portano gli Iraniani a considerare l’Italia tendenzialmente come residenza temporanea

  • 7 febbraio

    Chi sono gli Iraniani in Italia? (I)

    Due milioni di Iraniani vivono al di fuori dei confini nazionali, venticinquemila dei quali in Italia. Negli ultimi anni la comunità iraniana residente nella penisola è cresciuta in maniera esponenziale e la percentuale femminile di residenti sta eguagliando quella maschile, con una forte presenza di studenti universitari