"Vladimir Andreichenko, Christine Muttonen, Roberto Montella, Alexander Lukashenko and Sebastian Kurz at the OSCE PA Annual Session, Minsk, 5 July 2017" by "Vladimir Andreichenko, Christine Muttonen, Roberto Montella, Alexander Lukashenko and Sebastian Kurz at the OSCE PA Annual Session, Minsk, 5 July 2017" is licensed under "Vladimir Andreichenko, Christine Muttonen, Roberto Montella, Alexander Lukashenko and Sebastian Kurz at the OSCE PA Annual Session, Minsk, 5 July 2017"
Puoi leggerlo in 1 min.

RistrettoIn Bielorussia il Presidente Alexander Lukashenko ha licenziato il Primo Ministro Andrei Kobyakov e buona parte del suo Governo, prendendo di sorpresa sia l’opinione pubblica interna che la comunità internazionale.

Si tratta infatti del primo rimpasto governativo dal 2014 e le sue dimensioni sono decisamente inedite per il Paese ex sovietico, dove l’attuale regime ha fondato il suo potere più su una certa stabilità istituzionale che su drastici cambiamenti politici. Il posto di Kobyakov è stato presto da Sergei Roumas, 48 anni, responsabile di una delle maggiori banche bielorusse.
Secondo molti analisti, la decisione di Lukashenko è dettata dalle crescenti difficoltà economiche del suo Paese ed è un tentativo di fronteggiare i contraccolpi finanziari dei cambiamenti in corso nella politica energetica russa. Mosca punta infatti ad abolire gradualmente le tasse sulle sue esportazioni petrolifere entro il 2024, dando un importante stimolo alla propria asfittica crescita economica. Questa misura rischia però di avere effetti devastanti per Minsk, che ha goduto finora di una vantaggiosa esenzione dalla tassazione russa e che deve anche fare i conti con un debito estero superiore alle riserve della propria banca centrale. La perdita dell’esenzione dalle tasse russe comporterebbe infatti un aumento sia del deficit statale che dello squilibrio commerciale con Mosca, mettendo a dura prova il fragile tessuto economico-finanziario della Bielorussia. Lukashenko sembra quindi voler puntare sull’esperienza finanziaria di Roumas per lanciare una serie di riforme volte a contenere l’impatto delle decisioni del Governo russo.
Ma c’è anche chi crede che la liquidazione del Governo Kobyakov sia stata fatta per calmare la rabbia popolare per un recente scandalo che ha colpito il servizio sanitario bielorusso. Nelle scorse settimane decine di medici sono stati infatti arrestati con l’accusa di essersi appropriati indebitamente dei fondi statali per il miglioramento delle proprie strutture ospedaliere.

Simone Pelizza 

Vladimir Andreichenko, Christine Muttonen, Roberto Montella, Alexander Lukashenko and Sebastian Kurz at the OSCE PA Annual Session, Minsk, 5 July 2017” by “Vladimir Andreichenko, Christine Muttonen, Roberto Montella, Alexander Lukashenko and Sebastian Kurz at the OSCE PA Annual Session, Minsk, 5 July 2017” is licensed under “Vladimir Andreichenko, Christine Muttonen, Roberto Montella, Alexander Lukashenko and Sebastian Kurz at the OSCE PA Annual Session, Minsk, 5 July 2017