utenti ip tracking
giovedì 28 Maggio 2020
More

    Speciale COVID-19

    Il Brasile tra il virus e i militari

    In 3 sorsi - Il Brasile è ormai il...

    Libano e Iraq: la crisi nella crisi

    Analisi - L’emergenza sanitaria legata alla pandemia giunge in...

    Macron va da Putin

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    Ristretto Il Presidente francese Emmanuel Macron si è recato a San Pietroburgo per partecipare al Forum economico e per incontrare il proprio omologo russo Vladimir Putin. Tanti i temi sul tavolo, tra cui l’Iran.

    Il Presidente francese Emmanuel Macron si è recato ieri in visita a San Pietroburgo, dove ha incontrato il proprio omologo russo Vladimir Putin e dove è prevista la sua presenza fino alla giornata di oggi. I due capi di Stato sono al loro quarto incontro ufficiale dalla primavera del 2017, quando Macron arrivò all’Eliseo.
    Argomento principale dei colloqui è l’attuale situazione dell’accordo sul nucleare iraniano, di cui sia Parigi che Mosca sono parti contraenti. La decisione del Presidente USA Donald Trump di uscire dall’intesa spinge infatti europei e russi a cercare di mantenere in vita l’accordo. Tuttavia, mentre Macron, pur grande sostenitore dell’Iran deal, non ha mai nascosto la propria preoccupazione riguardo alle attività iraniane nella regione (proponendo anche un nuovo round negoziale per arrivare a un’intesa ad hoc), Putin è di fatto un alleato di Teheran in Siria e non sembra eccessivamente sensibile all’agitazione di sauditi e israeliani. Certo, la Russia non vede di buon occhio un rafforzamento delle posizioni iraniane, ma è improbabile che avvallerà eventuali eccessive pressioni per modificare la condotta di Teheran.
    Ovviamente anche altri dossier, oltre a quello iraniano, ingombrano il tavolo di Macron e Putin: i rapporti commerciali, le tensioni tra Mosca e l’Occidente, la Siria, le ombre di guerra commerciale. Non dimentichiamo infine che l’occasione e la forma della presenza di Macron sono altamente significative. La Francia, insieme al Giappone (e come l’Italia due anni fa), è infatti ospite d’onore del Forum economico organizzato a San Pietroburgo. Un segno che il Cremlino desidera esplorare le possibilità di migliorare i rapporti bilaterali tra Mosca e Parigi, anche in vista della decisione dei Paesi UE sul rinnovo delle sanzioni contro la Russia, attesa per l’estate.

    Davide Lorenzini

    Foto di copertina di loriszecchinato Licenza: Attribution License

    Davide Lorenzini
    Davide Lorenzini

    Sono nato nel 1997 a Milano, dove studio Giurisprudenza all’Università degli Studi. Sono appassionato di politica internazionale, sebbene non sia il mio originario campo di studi (ma sto cercando di rimediare), e ho ottenuto il diploma di Affari Europei all’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) di Milano. Nel Caffè, al cui progetto ho aderito nel 2016, sono co-coordinatore della sezione Europa, che rimane il mio principale campo di interessi, anche se mi piace spaziare.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite