Foto di copertina di GovernmentZA Licenza: Attribution-NoDerivs License
Puoi leggerlo in 1 min.

La rassegna del Caffè – La rassegna giornaliera con i consigli della nostra redazione

Buon martedì! Ecco qui la nostra rassegna stampa quotidiana con i migliori pezzi segnalati dai nostri coordinatori.

AFRICA

Le avvisaglie c’erano tutte e il recente cambio al vertice dell’ANC (ora guidato da Cyril Ramaphosa) è stato il segnale più grosso. Adesso è ufficiale: il contestatissimo Jacob Zuma non è più il Presidente del Sudafrica. Da News.com

NORD AMERICA

Sembra che nel piano infrastrutturale della Casa Bianca gli Stati a maggioranza democratica siano in secondo piano. Da Politico.

ASIA

Shinzo Abe e Donald Trump sembrano andare molto d’accordo, ma i rapporti tra Giappone e USA restano fragili e complicati. E l’irruenza politica di Washington in Asia sta mettendo Tokyo in una posizione difficile. Da East Asia Forum.

EUROPA

L’Europa e l’Occidente sono preparati ad affrontare la guerra del XXI secolo? Da Politico Europe.

AMERICA LATINA

La Banca Centrale del Cile mantiene la ottimistica previsione di crescita del 3,2% per questo anno, rende noto La Tercera. Addirittura, si stima che possa salire al 3,5% l’anno prossimo.

MEDIO ORIENTE

In Egitto la situazione economica è problematica anche per effetto dei sussidi, che pure in teoria dovevano aiutare la popolazione. L’Economist spiega perché non sia così.

RUSSIA E CIS

Come ha reagito la Russia alla nuova strategia nucleare dell’amministrazione Trump? Con sorpresa e preoccupazione. Dal Christian Science Monitor.

AMBIENTE

La BBC produce uno speciale sulle 11 grandi città che rischiano a breve di rimanere senza acqua da bere, come Città del Capo.

A cura di Alberto Assouad

Foto di copertina di GovernmentZA Licenza: Attribution-NoDerivs License

Redazione

Il Caffè Geopolitico è un’Associazione Culturale, le cui attività si sviluppano prevalentemente attraverso questa Rivista online, che raccoglie i contributi di quanti amano studiare, analizzare e comunicare i fatti delle relazioni internazionali e i temi della geopolitica ad essi connessi.
La Rivista è interamente sviluppata in rete, grazie al contributo e al supporto di soci e simpatizzanti in Italia e nel mondo, la maggioranza dei quali è composta da giovani professionisti e studenti universitari.
Infatti, i nostri soci e i nostri autori si scambiano informazioni e lavorano attraverso la rete internet, creando un network di connessioni molto diffuso e capace di stimolare la ricerca e lo scambio di conoscenze su una grande molteplicità di temi e aree geografiche.