Puoi leggerlo in 2 min.

Questa  settima torniamo di nuovo sulla riforma sanitaria, un tema che ormai sta diventando noioso. Il Senato continua a non votare a favore dello smantellamento dell’Obamacare, questa volta grazie anche a John McCain, il quale, ha votato andando contro ogni aspettativa. Non se lo aspettavano né i democratici, né i repubblicani, e nemmeno gli statunitensi. In tanti lo avevano insultato prima che entrasse in Senato, convinti del suo voto a favore. Ai cronisti che lo aspettavano prima del voto, il leggendario senatore ha detto “preparatevi allo show”, e show è stato. Inutile dire che questo ha fatto infuriare Trump.

La novità invece è il comunicato “ufficiale” su Twitter che conferma la notizia della nomina del generale John Kelly, ex Segretario della Homeland Security, a Chief of staff (Capo dello staff). Tornano poi le fake news e i fake media, che vorrebbero “obbligare” il Presidente a smettere di usare i social media (perché una figura professionale che lo faccia per lui e salvaguardi la sua reputazione sarebbe un sacrilegio) e qualche lode rivolta a se stesso.

Il tweet più recente invece riguarda le sanzioni che il Congresso ha votato contro la Russia. Trump ha firmato la legge, ma un po’ di critiche non guastano mai, specie se bisogna difendersi agli occhi dei russi….a pensar male eh!

Traditori!

Le regole non mi piacciono, cambiamole!

John Kelly nuovo ingrediente del calderone chiamato Casa Bianca

Ancora….prendetemi tutto ma non i miei social media!

La ricetta per l’economia è l’entusiasmo

Obamacare no, ma nuove sanzioni a Putin sì. Scusa Vladimir mi hanno costretto

A cura di Emiliano Battisti e Giulia Mizzon

Redazione

Il Caffè Geopolitico è un’Associazione Culturale, le cui attività si sviluppano prevalentemente attraverso questa Rivista online, che raccoglie i contributi di quanti amano studiare, analizzare e comunicare i fatti delle relazioni internazionali e i temi della geopolitica ad essi connessi.
La Rivista è interamente sviluppata in rete, grazie al contributo e al supporto di soci e simpatizzanti in Italia e nel mondo, la maggioranza dei quali è composta da giovani professionisti e studenti universitari.
Infatti, i nostri soci e i nostri autori si scambiano informazioni e lavorano attraverso la rete internet, creando un network di connessioni molto diffuso e capace di stimolare la ricerca e lo scambio di conoscenze su una grande molteplicità di temi e aree geografiche.