Puoi leggerlo in 1 min.
AstroCaffè – La costellazione satellitare Galileo è fuori tempo, non solo perché in ritardo sulla tabella di marcia, ma anche a causa del guasto di 10 orologi atomici a bordo delle piattaforme in orbita

L’ESA ha confermato i problemi a 10 degli orologi atomici a bordo dei satelliti europei per la navigazione, il posizionamento e la sincronizzazione. Quest’ultima funzione (in inglese “timing”) è essenziale sia per determinare la posizione geografica con precisione (un’equazione a quattro variabili: latitudine, longitudine, altezza e tempo) sia per garantire il funzionamento di quei servizi economici ormai essenziali come le transazioni bancarie e finanziarie in tempo reale. L’ESA, per bocca del suo Direttore Generale Jan Woerner, ha dichiarato che sta lavorando con l’azienda produttrice (svizzera, sfatando il mito della precisione dei loro orologi) per individuare la causa del guasto. Il vero problema è che il difetto è stato riscontrato in entrambe le tipologie di orologio atomico installate sui satelliti: quella che usa rubidio e quella che usa idrogeno. Il lancio di ulteriori quattr satelliti previsto per quest’estate con l’Ariane-5 ora è a rischio rinvio. Nonostante la costellazione Galileo continui a funzionare e a fornire i servizi di pre-operatività (ogni piattaforma ha a bordo due orologi per ridondanza), i guasti costituiscono un’ennesima tegola sul programma congiunto ESA-UE già in ritardo sulla tabella di marcia.
Fig. 2 – Vignetta del nostro Quique: se anche gli orologi svizzeri tardano…
 
Emiliano Battisti

Foto di copertina di pppspics rilasciata con licenza Attribution License

Print Friendly, PDF & Email
Emiliano Battisti

Sono nato a Roma nel 1986 e ho conseguito la laurea triennale in Scienze Politiche e quella specialistica in Relazioni Internazionali presso la LUISS Guido Carli. Dopo due esperienze in Ambasciate come stagista (presso quella italiana a Washington e presso quella statunitense a Roma) ho collaborato con l’Istituto Affari Internazionali a Roma e con il Centro Militare di Studi Strategici. Ho un Master in Istituzioni e Politiche Spaziali e uno in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo. Scrivo per Il Caffè Geopolitico dal settembre 2013 iniziando con Miscela Strategica dove mi sono occupato (e mi occupo) di spazio, difesa antimissile e velivoli militari. Inoltre, analizzo i teatri di crisi internazionale. Attualmente sono responsabile dell’Ufficio Stampa, del coordinamento dei Social Media e del desk Nord America oltre ad aver creato il desk spaziale AstroCaffè.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci il tuo nome