contatore visite gratuito
In evidenza
Home - Gli speciali - La Cina e i suoi vicini

La Cina e i suoi vicini

Nei primi anni novanta, la distensione internazionale seguita alla fine della Guerra fredda e dell’ordine mondiale bipolare, all’indomani del collasso dell’Unione Sovietica, ha favorito l’affermazione di nuovi poli economici ed industriali.
Lo scacchiere geopolitico del sud-est asiatico, da teatro di confronto ostile dei blocchi, sovietico e atlantico, è divenuto il nucleo focale degli interessi strategici della nuova potenza economica mondiale, la Cina.
È in Asia sud-orientale, che la Cina considera da sempre una propria zona di influenza, che si gioca la competizione con i Paesi più forti della regione, Giappone e India.
È a partire dall’Asia sud-orientale che la Cina consolida il suo progetto di ascesa pacifica e la sua strategia di sviluppo economico, ed è in questa regione che la Cina esercita il proprio soft power, facendo leva sullo storico retroterra culturale, con l’ambizione di riconquistare il suo tradizionale ruolo di tutore degli equilibri e della sicurezza regionale.
Il Caffè Geopolitico si propone di approfondire l’analisi dell’espansione dell’influenza cinese nei confronti dei suoi “vicini minori” facendo emergere gli interessi strategici, gli orientamenti geopolitici, geoeconomici e geoenergetici che condizionano le dinamiche politiche della regione.
Attraverso articoli e interviste esamineremo il progetto strategico cinese, le relazioni con i Paesi vicini e con le organizzazioni regionali.

Le risorse energetiche della Cina passano da Mosca

Le relazioni energetiche tra la Russia e la Cina sembrano aver trovato un giusto binario su cui muoversi, ma la prospettiva di una solida e trasparente cooperazione rimane ancora un lontano miraggio per i due Paesi, i quali puntano in primis a fortificare la propria posizione nel quadrante Asia-Pacifico

Leggi tutto »

Dalla Cina al Califfato: il jihad dei foreign fighters uiguri

Protesta Turkestan orientale

Negli ultimi anni l’aumento del numero di sostenitori dello Stato Islamico (ISIS) ha destato grande preoccupazione a livello internazionale. Anche la Cina ha adottato diverse misure antiterroristiche, che secondo alcuni commentatori sfumano i confini tra terrorismo, estremismo e separatismo, poiché si legano strettamente alla questione dei cosiddetti “separatisti” uiguri della provincia dello Xinjiang

Leggi tutto »

Cina e Corea del Nord (II): comunismo, business e ordigni nucleari

Dopo oltre mezzo secolo di affinità strategiche e ideologiche, l’alleanza tra Pechino e Pyongyang appare sempre più traballante, soprattutto a causa dell’atteggiamento provocatorio del regime di Kim Jong-un sulla delicata questione nucleare. Tuttavia Pechino non vuole perdere i vantaggi offerti dalla sua decennale cooperazione con la Corea del Nord e sta cercando di trovare un difficile equilibrio tra interessi nazionali e obblighi internazionali.

Leggi tutto »

Cina e Corea del Nord (I): dall’età imperiale alla guerra fredda

Cina e Corea del Nord hanno una lunga storia alle spalle, che affonda addirittura le sue radici nell’antico passato imperiale cinese. Ripercorriamola brevemente nel primo di due articoli dedicati alle attuali difficoltà dell’alleanza tra Pechino e Pyongyang, messa in crisi dalle ambizioni nucleari del regime di Kim Jong-un.

Leggi tutto »

Cina – Taiwan: corda tesa sullo Stretto di Formosa

In 3 sorsi – Le relazioni tra Cina e Taiwan sono come un gioco di tiro alla fune a cui le due entità geopolitiche stanno giocando da oltre mezzo secolo. In questi ultimi anni a tirare di più è stata la Repubblica Popolare Cinese, ma dall’inizio del 2016 Taiwan ha cominciato a mettere più forza e a tirare dalla sua parte.

Leggi tutto »

Passaggio in Uzbekistan: dalla Cina rinasce la Via della Seta

La Cina guarda sempre più all’Asia Centrale, mentre gli Stati della regione sono attratti dalle opportunità della Nuova Via della Seta. In visita ufficiale a Tashkent, il Presidente cinese Xi Jinping e il suo omologo uzbeko Karimov hanno siglato degli accordi volti a consolidare la cooperazione strategica bilaterale ed hanno discusso, assieme agli altri leader della SCO, dell’ambizioso progetto di connettività eurasiatica guidato da Pechino

Leggi tutto »

Canberra – Pechino, fra attriti e interessi reciproci

Le perturbazioni provenienti dal Mar Cinese Meridionale – e le tante accuse rivolte alla Cina in tale sede – hanno provocato degli attriti nel recente incontro fra il Ministro degli Esteri Wang Yi e la controparte australiana Julie Bishop. Durante le loro discussioni è emersa, tuttavia, la volontà di salvaguardare le floride relazioni economiche e commerciali tra i due Paesi. Chiaro intento perseguito successivamente anche durante la visita ufficiale del Primo Ministro Malcolm Turnbull a Pechino. 

Leggi tutto »

La tentazione militare di un Giappone in crisi

Negli ultimi vent’anni, a seguito anche dell’ascesa della Cina in Asia orientale, il Giappone sembra aver perso il peso geopolitico e economico di una volta. Di fronte a questa consapevolezza e alle recenti tensioni con Pechino, il Primo ministro Shinzo Abe propone una riforma delle Forze armate che ruota intorno alla sostanziale revisione dell’articolo 9 della Costituzione giapponese, in modo da garantire una maggiore assertività al Paese nell’area dell’Asia-Pacifico

Leggi tutto »

USA – Vietnam: da nemici a alleati?

In 3 sorsi – Era il 30 aprile 1975 quando la caduta di Saigon segnò la fine del sanguinoso conflitto in Vietnam. Oggi, a quarantuno anni da quel tragico evento e alla vigilia della storica visita di Barack Obama in Vietnam, lo stato dei rapporti americano-vietnamiti è profondamente mutato. Ma permangono dubbi e difficoltà sulla possibile realizzazione di una partnership effettiva tra i due Paesi.

Leggi tutto »