contatore visite gratuito
In evidenza
Home - Autori

Autori

  • Alberto Rossi

    Alberto Rossi

    Classe 1984, laureato nel 2009 in Scienze delle Relazioni Internazionali e dell’Integrazione Europea all’Università Cattolica di Milano (Facoltà di Scienze Politiche). La mia tesi sulla Seconda Intifada è stata svolta “sul campo” tra Israele e Territori Palestinesi vivendo a Gerusalemme, città in cui sono stato più volte, che porto nel cuore e in cui andrei domani a vivere (e sì, sembra assurdo, ma anche mia moglie Cristina verrebbe di corsa con me. Nostra figlia Anita invece, nata a maggio 2015, ancora non ci ha detto cosa ne pensa). Vivo a Milano, dopo 28 anni di Brianza, e sono Responsabile Marketing della Fondazione Italia Cina e analista del CeSIF (Centro Studi per l’Impresa della Fondazione Italia Cina). Tra le mie passioni, il calcio (portiere, allenatore, tifoso), la politica, i libri di Giovannino Guareschi, i giochi di magia, il teatro, la radio. Già, la radio: nel 2009 conducevo un programma di esteri su Bmradio.it, e con alcuni amici/colleghi appassionati di geopolitica e relazioni internazionali ci siamo detti: la radio non basta, dovremmo inventarci qualcosa di più per parlarne… Ecco, Il Caffè Geopolitico, di cui sono Presidente, è nato più o meno così.

  • Marco Giulio Barone

    Marco Giulio Barone

    Sono un giovane ricercatore/analista presso una società di consulenza in materia di analisi geopolitica. Inoltre collaboro e ho collaborato a vario titolo con diversi think tank, prevalentemente all’estero (Stati Uniti e Israele). Sono laureato (cum laude) in Scienze Internazionali all’Università di Torino, ma ho avuto occasione di studiare anche in Inghilterra, Norvegia e Stati Uniti. La mia passione per i temi caldi come il contro-terrorismo e le politiche di difesa ha fatto sì che orientassi il mio profilo professionale in modo da lavorare quotidianamente su argomenti e analisi per me stimolanti.

  • Pietro Costanzo

    Pietro Costanzo

    Il Caffè Geopolitico è una “creatura” che coccolo con tutte le attenzioni possibili; ne sono co-fondatore e Segretario Generale. Mi interesso di governance della sicurezza e analisi delle organizzazioni; mi attirano la cooperazione allo sviluppo, la tutela dell’ambiente e… il vino buono. Lavoro presso Fondazione FORMIT come analista e project manager per progetti della Commissione Europea e delle Nazioni Unite nel settore della pubblica sicurezza. Mi sento Europeo, Italiano e parecchio siciliano. Vivo a Roma: se volete, vediamoci per un caffè…

  • Andrea Martire

    Andrea Martire

    Dottore in Scienze Politiche press “La Sapienza” di Roma, Master in Commercio Internazionale. Nella vita mi occupo di dinamiche ambientali e di politiche agroalimentari. Ho trovato riparo presso il think tank che è Il Caffé Geopolitico, luogo virtuoso che non si accontenta di esistere; vuole eccellere. Ho accettato la sfida e le dedico tutta l’energia che posso. Per il Caffè ho pubblicato un saggio su Expo  e seguito il relativo speciale di approfondimento. Appassionato di bossa nova, coordino il desk America Latina e quello relativo all’Ambiente.  L’impegno quotidiano con il Caffé è un arricchimento che altrimenti non avrei con la consapevolezza che, forse, riusciamo anche ad aiutare qualcuno ad avvicinarsi alla corretta Cultura degli Esteri.

  • Caterina Pucci

    Caterina Pucci

    Sono nata nel 1990 ad Altamura, provincia di Bari. Il giornalismo è una delle passioni di sempre, che ho coltivato sin dall’adolescenza scrivendo per riviste scolastiche. All’università ho scelto di assecondare la mia passione per le lingue, laureandomi in Comunicazione Linguistica ed Interculturale, continuando a scrivere per una rivista della mia città natale. Nel 2013 il grande passo: mi trasferisco a Milano per studiare Scienze Linguistiche per le Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica dove affianco alla passione per le lingue (inglese ed arabo) lo studio della geopolitica e delle relazioni internazionali. Sacrifico l’estate 2014 per seguire un corso intensivo di lingua araba a Rabat e concludo in bellezza il mio percorso universitario con un semestre di Erasmus a Gent, in Belgio. Mi laureo nel 2015 con una tesi in Storia dell’Asia Islamica sul pensiero di Ali Shariati e il lascito rivoluzionario del filosofo nell’Iran contemporaneo. Attualmente lavoro presso l’Istituto di Cooperazione Economica Internazionale (ICEI) di Milano. L’interesse per la politica internazionale mi ha portata a riprendere la scrittura, accantonata per un periodo durante gli studi. Ho cominciato a scrivere per il Caffè Geopolitico e da ottobre 2016 sono coordinatrice del desk Africa.

  • Davide Tentori

    Davide Tentori

    Sono nato a Varese nel 1984 e sono Dottore di Ricerca in Istituzioni e Politiche presso l’Università “Cattolica” di Milano con una tesi sullo sviluppo economico dell’Argentina dopo la crisi del 2001.  Sono innamorato del Sudamerica da quando ho trascorso tre mesi nel nord dell’Argentina per uno stage. Dopo aver trascorso quasi due anni a Londra come Research Associate presso il dipartimento di Economia Internazionale a Chatham House – The Royal Institute of International Affairs, e altri due presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri dove mi sono occupato di G7 e G20, ora sono Economic Officer all’Ambasciata britannica di Roma.  Sono Vice Presidente e Capo Redattore del Caffè Geopolitico, creatura che contribuisco a crescere con dedizione e pazienza dal momento della sua creazione.

  • Elisabetta Esposito Martino

    Elisabetta Esposito Martino

    Sono nata nello scorso secolo, anzi millennio, nel 1961. Mi sono laureata in Scienze Politiche, Indirizzo Internazionale, presso La Sapienza con una tesi sul consolidamento della Repubblica Popolare cinese (1949 – 1957); ho conseguito il  Diploma in Lingua e Cultura Cinese presso l’Istituto Italiano per il Medio ed Estremo Oriente di Roma ed il Perfezionamento in Lingua Cinese presso l’ISMEO. Sono stata delegata italiana per l’International Youth culture and study tour presso la Tamkang University Taipei, e poi docente di discipline giuridiche ed economiche. Ho lavorato come consulente sinologa e svolto attività di ricerca. Ora lavoro in un ente di ricerca e continuo la mia formazione (MIP Business School del Politecnico di Milano e dalla SDA Bocconi School of Management, Griffith College di  Dublino, Francis King School of English di Londra, EC S.Julians di Malta). Ho pubblicato sull’”Osservatorio Costituzionale”, dell’associazione italiana dei costituzionalisti  (AIC) , su “Affari Internazionali” e su “Mondo Cinese”.
    Dopo aver sfaccendato tra pappe e pannolini per quattro figli, da quando sono cresciuti ho ripreso alla grande la mia antica passione per la Cina, la geopolitica  e le istituzioni politiche e costituzionali. Suono la chitarra, preparo aromatici tè ma non mi sveglio senza… il caffè!

  • Emiliano Battisti

    Emiliano Battisti

    Sono nato a Roma nel 1986 e ho conseguito la laurea triennale in Scienze Politiche e quella specialistica in Relazioni Internazionali presso la LUISS Guido Carli. Dopo due esperienze in Ambasciate come stagista (presso quella italiana a Washington e presso quella statunitense a Roma) ho collaborato con l’Istituto Affari Internazionali a Roma e con il Centro Militare di Studi Strategici. Ho un Master in Istituzioni e Politiche Spaziali e uno in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo. Scrivo per Il Caffè Geopolitico dal settembre 2013 iniziando con Miscela Strategica dove mi sono occupato (e mi occupo) di spazio, difesa antimissile e velivoli militari. Inoltre, analizzo i teatri di crisi internazionale, con focus particolare sulla Libia.
    Attualmente sono responsabile dell’Ufficio Stampa e del coordinamento dei Social Media oltre ad aver creato il desk spaziale AstroCaffè 

  • Giulia Mizzon

    Giulia Mizzon

    Nata a Imperia nel 1992, laurea magistrale in Politiche Europee e Internazionali all’Università Cattolica di Milano. Affascinata dalle dinamiche della politica internazionale, frequento un Master in International Relations all’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali. Confesso di essere un’amante degli States, sempre presenti nei miei programmi futuri, e una lettrice accanita di qualsiasi cosa mi capiti sottomano.

  • Giulia Tilenni

    Giulia Tilenni

    Laureata magistrale in Relazioni Internazionali a Bologna – dove ha anche completato il Master in Diplomazia e Politica Internazionale, che l’ha portata a Francoforte sul Meno per un tirocinio di ricerca di tre mesi. Dopo una tesi in Studi strategici che analizza l’intervento militare in Libia del 2011 e una ricerca sui velivoli a pilotaggio remoto, è entrata a far parte del Caffè Geopolitico nel team Miscela Strategica. A oggi è anche coordinatore editoriale del desk Europa.

  • Lorenzo Nannetti

    Lorenzo Nannetti

    Appassionato di storia militare e wargames fin da bambino, scrivo di Medio Oriente, NATO, Affari Militari e Sicurezza Energetica per il Caffè Geopolitico, dove sono Senior Analyst e Responsabile Scientifico, cercando di spiegare che non si tratta solo di giocare con i soldatini. Sognando (per scherzo… ma non troppo…) di diventare un giorno Alto Commissario per gli Affari Esteri dell’UE, collaboro con e sono membro di Wikistrat, network di analisti internazionali impegnato a svolgere simulazioni di geopolitica e relazioni internazionali per governi esteri, nella speranza prima o poi imparino a gestire meglio quello che succede nel mondo.

    E per chi vuole scoprire cosa faccio esattamente… vedi cv Lorenzo Nannetti

  • Redazione

    Redazione

    Il Caffè Geopolitico è un’Associazione Culturale, le cui attività si sviluppano prevalentemente attraverso questa Rivista online, che raccoglie i contributi di quanti amano studiare, analizzare e comunicare i fatti delle relazioni internazionali e i temi della geopolitica ad essi connessi.
    La Rivista è interamente sviluppata in rete, grazie al contributo e al supporto di soci e simpatizzanti in Italia e nel mondo, la maggioranza dei quali è composta da giovani professionisti e studenti universitari.
    Infatti, i nostri soci e i nostri autori si scambiano informazioni e lavorano attraverso la rete internet, creando un network di connessioni molto diffuso e capace di stimolare la ricerca e lo scambio di conoscenze su una grande molteplicità di temi e aree geografiche.

  • Simone Pelizza

    Simone Pelizza

    Sono nato ad Alessandria nel 1978 ed ho conseguito la Laurea in Storia all’Università Cattolica di Milano nel 2006. Dopo un breve soggiorno a scopo linguistico negli Stati Uniti, ho continuato gli studi all’Università di Torino dove ho conseguito un Master in Studi Nordamericani nell’estate del 2008. Dal 2010 al 2013 ho poi lavorato come teaching assistant nel Dipartimento di Storia della University of Leeds, in Inghilterra settentrionale, alternando i miei compiti didattici con la preparazione di una tesi di dottorato sulla vita di Sir Halford Mackinder (1861-1947), celebre “padre” del pensiero geopolitico moderno. In tempi più recenti ho pubblicato alcuni brevi contributi storici su riviste accademiche e ho avviato una promettente carriera professionale come insegnante di Inglese.
    Per Il Caffè Geopolitico sono responsabile del desk Asia e di quello dedicato alla Russia. Vivo a St Albans, nei dintorni di Londra.

  • Alberto Tagliapietra

    Alberto Tagliapietra

    Nato nel 1995, sono attualmente uno studente presso l’Università degli Studi di Trento dove sto conseguendo una laurea triennale in Studi internazionali. Interessato a questioni quali la geopolitica, la libertà dei media e gli affari europei, nutro un profondo interesse anche per il Medio oriente. Per Il Caffè Geopolitico mi occuperò principalmente di Unione Europea e della crisi migratoria che la sta interessando.

  • Alessandro Gaini

    Alessandro Gaini

    Italiano espatriato in Brasile per lavoro. Classe 1989. Laureato in Studi Politici all’Università di Firenze, dopo un soggiorno di un anno a Londra, sono approdato a Roma dove ho conseguito la magistrale in Scienza del Governo. Ho frequentato il master dell’Istituto per il commercio estero sull’internazionalizzazione delle imprese italiane. Mi occupo di export e strategia internazionale per le imprese, lavoro attualmente nel settore dell’ecologia industriale per la filiale di San Paolo di un’azienda italiana. Sono da sempre amante di geopolitica e di lingue straniere.

  • Alessia Chiriatti

    Alessia Chiriatti

    Ho conseguito la Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali presso l’Università per Stranieri di Perugia, con una tesi sul conflitto in Ossezia del Sud ed il titolo di Master per le Funzioni Internazionali presso la SIOI. Ho inoltre conseguito il titolo di Analista delle Relazioni Internazionali con Equilibri S.r.l. Ho infine collaborato con la rivista Eurasia e presso la sede centrale del Forum della Pace nel Mediterraneo dell’UNESCO. I miei principali interessi di ricerca riguardano la politica estera della Turchia ed i suoi rapporti con Siria e Georgia, e si collocano nell’ambito della gestione dei conflitti, della cooperazione alla pace e dei Peace studies.

  • Alessia Lago

    Alessia Lago

    Sono nata a Bassano del Grappa e dopo la maturità linguistica, mi sono trasferita a Trento dove mi sto per laureare in Giurisprudenza europea e transnazionale. Sono appassionata di Storia, relazioni internazionali, diritti umani, Europa. Per il Caffè mi occupo di Est Europa e Caucaso.

  • Alice Miggiano

    Alice Miggiano

    Ho studiato Lingua e letteratura persiana alla Sapienza di Roma e ho conseguito il Dottorato di ricerca sulla letteratura della diaspora iraniana all’Orientale di Napoli. Sei anni di esperienza di lavoro presso l’Ambasciata della Repubblica islamica dell’Iran a Roma mi hanno permesso di studiare in modo approfondito il farsi, e in particolare il linguaggio burocratico, pubblicando il Vocabolario dei termini amministrativi, commerciali e diplomatici. Italiano-persiano e persiano-italiano (Pensa Multimedia, 2015). Conduco ricerche sulla diaspora e sulla letteratura iraniana della migrazione e sto collaborando alla stesura del volume Iranians in Diaspora: Ethnic Negotiations and Cultural Transformations (University of Texas Press, in corso di pubblicazione).

  • Andrea Braga

    Andrea Braga

    Laureato in Lingue e Relazioni Internazionali, vince il bando MAE-Crui grazie al quale ottiene l’opportunità di lavorare a Beijing presso l’Ufficio Economico-Commerciale dell’Ambasciata Italiana. Vivendo i mesi invernali della capitale cinese impara a combattere freddo, smog e incertezze. Terminata l’esperienza a Pechino decide poi di fare rotta verso la Svizzera per seguire le sue due grandi passioni: economia e storia. Ha lavorato a Londra presso l’International Economics Department di Chatham House – The Royal Institute of International Affairs e a Milano per Pirelli Tyre SpA. Conclusi gli studi specialistici in Economia e Politiche Internazionali oggi si occupa di Business Development per l’area Asia Pacific ed affronta un mondo scosso dal cambiamento, cercando nuove rotte da seguire.

  • Andrea Rocco

    Andrea Rocco

    Classe 1990, laureato in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi sulle relazioni tra Angola e Cina ho conseguito un Master in African Politics presso la School of Oriental and African Studies (SOAS) di Londra e sto attualmente frequentandone un altro in Chinese Studies presso la Universitat Pompeu Fabra di Barcellona dopo altre esperienze formative in ISPI e SIOI.
    In questa oscillazione tra i miei due grandi interessi ho scoperto il mare: ad oggi mi occupo principalmente di pirateria e delle dinamiche geopolitiche dell’Oceano Indiano.
  • Andrea Turi

    Andrea Turi

    Laureato in Giornalismo e specializzato in Scienze della Politica e dei processi decisionali all’Università degli Studi di Firenze, ha dato alle stampe il volume “Ellada 2013. La crisi della Grecia raccontata dai suoi cittadini” (Eclettica Edizioni) e pubblicato un approfondimento sulle relazioni tra Kosovo e Serbia inserito nel libro Ex Jugoslavia: gioco sporco nei Balcani (Anteo Edizioni) curato da Stefano Vernole. Appassionato di esteri, contribuisce all’edizione online di una delle riviste più prestigiose in campo di studi geopolitici.

  • Anna Lucia Valvo

    Anna Lucia Valvo

    Sicula-sardo-napoletana, vivo e “opero” a Roma da trent’anni. Laurea in Giurisprudenza alla “Sapienza” di Roma, sono Ordinario di Diritto dell’Unione europea nell’Università “Kore” di Enna e faccio anche l’Avvocato. Mi piace “stare dalla parte del torto” e faccio il tifo per l’Unione europea. Viaggio, leggo, scrivo. Non ho la televisione.

  • Annalisa De Vitis

    Annalisa De Vitis

    Appassionata di geopolitica, strategia militare e cinema. Il mio background va dagli studi di relazioni internazionali a quelli di comunicazione politica. Ho studiato in Italia, Belgio e Stati Uniti. Dopo aver concluso un dottorato di ricerca in politica estera e comunicazione, svolgo studi a e analisi per organizzazioni e università statunitensi ed europee che si occupano di politica estera. Il mio focus  è  il Medioriente e ho un particolare interesse per gli studi sul terrorismo.

  • Antonino Clemente

    Antonino Clemente

    Nato a Palermo nel 1992, una volta compiuti diciotto anni mi sono trasferito a Roma, dove ho conseguito la laurea magistrale in relazioni internazionali presso l’università LUISS Guido Carli. Da sempre mi divido tra due grandi passioni: la cultura spagnola e quella cinese. Ho raggiunto il mio grande sogno di vivere in Asia nel 2014, quando ho studiato 6 mesi all’Università di Macau, nel sud della Cina. Questa esperienza mi ha formato a livello accademico e personale, lasciandomi con un’estrema curiosità per la geopolitica del Sud-Est Asiatico. Al momento vivo a Siviglia, in Andalusia, e nel tempo libero mi dedico alla fotografia, digitale ed analogica.

  • Carlomaria Bottacini

    Carlomaria Bottacini

    Dopo aver conseguito la laurea triennale in Scienze Internazionali e Istituzioni Europee presso l’Università degli Studi di Milano, sono partito alla volta del Belgio dove studio all’ultimo anno (ormai ultimi mesi) del master biennale in Relazioni Internazionali (indirizzo Sicurezza, Pace, Conflitti). Ho un particolare interesse per la regione del MENA. Sono, inoltre, un grande appassionato di calcio.

  • Chiara Campanelli

    Chiara Campanelli

    Classe 1992, sono laureata in Scienze politiche, relazioni internazionali e studi europei all’università “Aldo Moro” di Bari con una tesi in diritto d’asilo. Oltre alla politica internazionali, le mie passioni spaziano dall’antropologia culturale alle questioni energetiche e ambientali. Vivendo in una piccola realtà, ho sempre cercato di ampliare i miei orizzonti viaggiando molto e imparando, o cercando di imparare, lingue diverse dalla mia.

    Dopo una breve esperienza a Torino, dove studiavo economia e politiche ambientali, sono attualmente in attesa di incominciare un master in Relazioni internazionali e sogno di occuparmi, in futuro, di immigrazione e politiche di anti-terrorismo nell’Unione Europea.

  • Clara Callipari

    Clara Callipari

    Nata a Torino con radici che affondano al Sud, sin da piccola mostra un’inclinazione naturale per le lingue straniere. Mtv le insegna l’American English, di cui conserva l’accento, e i viaggi negli States suggellano l’amore. Ha imparato lo spagnolo successivamente, anche (e soprattutto) per cantare le canzoni reggaeton a squarciagola. Appassionata di viaggi e visiting student in Corea del Sud, Spagna e Olanda, si laurea in Economia Internazionale con una tesi sul movimento indipendentista catalano (“Uno studio sulla praticabilità economica e sulla legittimità di una Catalogna indipendente”). Appassionata di linguistica, geopolitica, diritto internazionale ed economia dello sviluppo, collabora con il Caffè su temi quali i movimenti separatisti in Europa, l’unione economica e monetaria e la crescita all’interno dell’UE.

  • Claudia D'Aprile

    Claudia D'Aprile

    Nata a Cagliari nel 1990, ho conseguito la laurea triennale in Scienze Politiche e  quella specialistica in Governance e Sistema globale presso l’Università degli studi di Cagliari. Dopo  sei mesi di studio a Bruxelles presso la Vrije Universiteit  e tre esperienze di tirocinio all’estero presso due Istituti di cultura Italiani (a Budapest e a Sydney) e presso l’Ufficio Nazionale del turismo (a Stoccolma),  ho deciso di assecondare la mia grande passione per la politica internazionale e di collaborare con il Caffè Geopolitico per discutere di tematiche da me profondamente studiate e amate.  Sono socia del Rotaract Club di Cagliari, in cui ho avuto l’incarico di Segretaria e Presidente di Commissione Internazionale per due anni di fila, e sono anche volontaria per Emergency e Medici Senza Frontiere. Adoro la storia e cerco sempre l’occasione per partecipare ai dibattiti sui temi che mi appassionano, leggo anche molti report e riviste geopolitiche perché voglio sempre essere aggiornata in tempo reale sulla situazione politica riguardante i Paesi prevalentemente orientali e mediorientali.

  • Claudia Patricolo

    Claudia Patricolo

    Romana per caso, vivo e studio da sempre nella Capitale. Classe 1991, sono laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e attualmente specializzanda in Giornalismo ed Editoria all’Università di “Tor Vergata”. Da sempre interessata a tematiche internazionali, ho lavorato in diverse redazioni a Roma fino ad arrivare a Parigi dove ho svolto uno stage presso “Le Monde”. Innamorata del Sudamerica, dove ho vissuto per un periodo, non perdo occasione di partecipare e scrivere di questa meravigliosa parte del mondo che è l’America Latina.

  • Claudia Pillosu

    Claudia Pillosu

    Italo-peruviana di nascita e nel cuore, giro per il mondo per scelta e passione per il mio lavoro. Sono Dottoressa in Giurisprudenza dell’Universitá degli Studi di Cagliari con una tesi in Diritto Internazionale sulla tematica del cyber-crime nell’Organizzazione degli Stati Americani. Ho frequentato corsi di specializzazione in Diritto Internazionale Privato presso The Hague Academy of International Law e sui Diritti Umani e Diritti dei bambini all’Institut International des droits de l’homme a Strasburgo. Durante gli studi universitari ho lavorato per brevi periodi presso l’Ambasciata del Perú nei Paesi Bassi e la Contraloria General a Lima. Attualmente mi ritrovo in Costa Rica lavorando in qualità di Visiting Professional presso la Corte Interamericana dei Diritti Umani.

  • Claudio Cherubini

    Claudio Cherubini

    Sono nato a Roma nel 1987, dove ancora risiedo. Sono laureato in Relazioni internazionali presso l’”Università degli Studi Roma Tre” e, non ancora saturo della materia, ho conseguito un master in “Relazioni internazionali e protezione internazionale dei diritti umani”, presso la “Società Italiana per l’Organizzazione internazionale” (S.I.O.I.) di Roma. Attualmente sono impegnato nella frequenza del master in “Global Marketing, comunicazione e made in Italy”, offerto dalla “Fondazione Italia USA” (di cui sono professionista accreditato) e dal “Centro Studi Comunicare l’Impresa” di Bari (C.S.C.I.). Coltivo a livello meramente amatoriale la passione per la letteratura italiana, mentre ho sviluppato un forte interesse per la crisi economica e finanziaria che da anni attanaglia il mondo, l’Italia particolar modo.

  • Damiano Greco

    Dottore Magistrale in Relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo (Tesi di laurea – Le conseguenze delle Rivolte Arabe – Un mosaico economico, politico, sociale e digitale”).

    Appassionato da sempre di relazioni internazionali e di comunicazione politica, con la finalità di intuire sempre quali scenari futuri ci aspettano. Spiccato interesse nelle tecnologie e nelle nuove forme di comunicazione che di fatto hanno creato innovativi modi di fare diplomazia, con peculiare attenzione sull’impatto e uso dei social network nella dimensione politica.

    Nato in Sudafrica da madre argentina e padre italiano, un’infanzia passata da un continente all’altro ad osservare il mappamondo in attesa della prossima meta e avventura. In età adulta molti viaggi, varie esperienze lavorative, tra cui un tirocinio molto importante con la Camera di Commercio italiana nella Repubblica Argentina.

    Oltre che con “Il Caffè Geopolitico”, collabora con altre testate giornalistiche e riviste. Relazioni transatlantiche, America Latina, Mediterraneo e Medio Oriente principali focus di interesse.

    Vigile del Fuoco Volontario.

  • Daniele Bordoli

    Daniele Bordoli

    Viaggio, scrivo e fotografo. Questo è quello che mi piace fare. Attualmente vivo in Bolivia, dove lavoro per una ASPEm Onlus. Frequento la facoltà di Scienze Politiche, Sociali e Internazionali presso l’Università di Bologna, in passato ho vissuto per breve tempo in Senegal e Turchia, in futuro chissà.

  • Daniele Gallina

    Daniele Gallina

    Classe 1986, laureato magistrale a fine 2013 in Relazioni Internazionali presso l’Università di Perugia con una tesi sulla Primavera Araba, Master alla SIOI con un lavoro finale sulla geopolitica turca, è evidentemente interessato all’area mediorentale. Ha vissuto per un periodo breve ma intenso ad Amsterdam grazie al progetto Erasmus. Attualmente Consigliere Comunale del suo Comune, appassionato di politica, viaggi e sigari cubani. E come diceva Schopenhauer “Chi non ama le donne, il vino e il canto è solo un matto, non un santo”.

  • Daniele Morritti

    Daniele Morritti

    Sono laureato in scienze internazionali e diplomatiche. Attualmente frequento un master in Relazioni internazionali presso l’Université Libre de Bruxelles.

  • Daniele Pericoli

    Daniele Pericoli

    Sono nato a Roma nel 1987, ho una laurea in Relazioni Internazionali. Negli anni dell’università mi sono occupato – e mi occupo tuttora – di lobbying e finanziamento della politica negli USA e in Europa. Mi piacciono i graffiti sui muri (quelli belli) e la vita in periferia.

  • Daniele Speciale

    Daniele Speciale

    Sono nato a Ivrea, in provincia di Torino, nel 1988. Da sempre appassionato di storia, sono poi rimasto affascinato dalle tematiche riguardanti la geopolitica. Ho deciso così di intraprendere una carriera universitaria basata sulle Relazioni internazionali, conseguendo dapprima la laurea triennale in Scienze politiche e Relazioni internazionali all’Università della Valle d’Aosta e, successivamente, la magistrale in Scienze internazionali all’Università di Torino. Durante la stesura della mia tesi magistrale incentrata sull’egemonia americana e sul multipolarismo emergente, ho potuto apprezzare e studiare in modo approfondito i grandi autori della disciplina delle Relazioni internazionali. Mi appassiona scrivere di politica internazionale ed è proprio grazie a questa mia passione che ho potuto incontrare il Caffè.

  • Dario Trombetta

    Dario Trombetta

    Classe 1991, dopo due lauree triennali (la prima all’Università di Palermo in Relazioni internazionali e la seconda alla Sorbona di Parigi in Studi Europei) mi sono trasferito nel Regno Unito per completare il mio ciclo di studi con una laurea specialistica in Sviluppo sostenibile. Ho ottenuto esperienze lavorative in Brasile, Francia e Lituania. Sono un appassionato della cultura francese, soprattutto a seguito di un progetto Erasmus a Montpellier.

    Per il caffé mi occupo del rapporto tra Unione Europea e Regno Unito e di Sviluppo sostenibile.

     

  • Dario Urselli

    Sono nato in Liguria nel 1974 e ho conseguito la Laurea in Scienze Politiche con una tesi in Geografia Politica ed Economica dal titolo “Turismo: passaporto per lo sviluppo?”. Ho svolto il percorso di studi presso diverse sedi: Università degli Studi di Genova, Oxford Brookes University, University of Edinburgh e ho studiato lingua francese a Nizza. In attesa di trovare ispirazione nel mondo del lavoro ho frequentato un Master in Cooperazione Politica, Sociale ed Economica ed il Corso EuroMediterraneo di Giornalismo Ambientale Laura Conti. Ho fondato e poi lavorato per 10 anni presso una cooperativa di servizi turistici, mentre attualmente gestisco un’impresa agrituristica familiare. Nei tranquilli mesi invernali mi dedico ad una passione di gioventù: la fotografia. Ho frequentato workshop di Fotogiornalismo a Londra, Amsterdam e in Italia. Senza pregiudizi e preconcetti mi piace cercare di capire le trame che muovono gli eventi globali e descrivere le situazioni umane, sperando di suscitare un sussulto nel lettore. Ho cominciato a scrivere per Il Caffè Geopolitico nel gennaio del 2017.

  • Davide Colombo

    Davide Colombo

    Sono laureato in Relazioni Internazionali con una tesi sulla politica energetica. Ho frequentato un master in Diplomacy. Mi interesso e scrivo soprattutto di Stati Uniti. Le opinioni espresse negli articoli sono personali.

  • Davide Davolio

    Davide Davolio

    Attualmente all’ultimo anno del corso di Laurea Magistrale in International Affairs presso l’Università di Bologna, ho conseguito la Laurea Triennale a luglio 2015 con una tesi su I Neutralismi Finlandese e Svedese nella Fase della “Distensione”. Il mio background spazia dal campo degli studi strategici all’economia internazionale, con particolare interesse verso l’Asia Pacifico (nello specifico l’area del Sudest asiatico) e le relazioni transatlantiche (settori difesa e commercio). La mia conoscenza teorica acquisita all’interno del percorso accademico, si affianca all’esperienza internazionale che ho maturato negli anni, prima attraverso un semestre presso la Stockholm University, e in seguito tramite un ulteriore semestre di studio presso l’Australian National University.

    Queste opportunità all’estero mi hanno consentito di sviluppare una perfetta conoscenza della lingua inglese, una spiccata proattività e solida capacità di relazione interculturale.

  • Davide Lorenzini

    Davide Lorenzini

    Sono nato nel 1997 a Milano, dove studio Giurisprudenza all’Università degli Studi, sono appassionato di temi di geopolitica e politica internazionale e ho ottenuto il diploma di Affari Europei all’Istituto per gli studi di politica internazionale (ISPI) di Milano. Per il Caffè mi occupo soprattutto di argomenti riguardanti il continente europeo e l’Ue, ma nutro un profondo interesse personale per le dinamiche del Medio Oriente. Il mio sogno nel cassetto è di intraprendere la carriera diplomatica.

  • Elena Bellitto

    Elena Bellitto

    Classe 1989, ho fatto in tempo a nascere in una cittadina tedesca vicino a Colonia poco prima della caduta del Muro. Laureata in Scienze Internazionali e diplomatiche con una specializzazione in Cooperazione allo Sviluppo, mi occupo principalmente di sviluppo sostenibile, migrazioni e geopolitica nell’area Mediterranea.  Dopo diverse esperienze all’estero, ora vivo a Torino sotto la Mole e non disdegno la fotografia  e il design. Un giorno parlerò 10 lingue e imparerò a cucinare le lasagne.  Per ora, scrivo.

  • Eleonora Lombardi

    Eleonora Lombardi

    Laureanda in Relazioni internazionali all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, ho trascorso un anno in Erasmus presso l’Università di Edimburgo e sei mesi presso l’Università Paris-Sud. Dopo essermi occupata di cooperazione allo sviluppo in Azerbaijan durante uno stage alla Camera di commercio Italo-Azerbaijana, sono approdata al settore spaziale durante la mia carriera accademica. Attualmente sono residente nella Ville Lumière dove ho avuto l’opportunità di svolgere uno stage presso il Dipartimento Relazioni con gli stati membri dell’Agenzia spaziale europea (ESA), e dove continuo a coltivare il mio interesse per il settore aerospaziale attraverso un progetto sul ruolo della cooperazione regionale presso l’associazione non-profit Eurisy.

    Appassionata di viaggi e fotografia, mi interesso dell’evoluzione delle dinamiche di politica estera europea e geopolitica del Medio Oriente.
  • Elisa Albini

    Elisa Albini

    Classe 1986. Fortunata: per aver avuto la possibilità di studiare nella meravigliosa San Francisco e, poi, di lavorare a Shanghai e ad Hong Kong, due città sensazionali. Grata: per tutte le persone speciali che ho incontrato lungo la via, in patria e oltre confine. Ma soprattutto… innamorata del mondo e profondamente convinta che avvicinarsi ad altri contesti ed altre culture sia il miglior modo per costruire la pace

  • Emanuel Garavello

    Emanuel Garavello

    L’avventura inizia nel 1989, in provincia di Torino. Mi sono laureato in Giurisprudenza nel giugno 2015 con una tesi di Diritto Internazionale sullo Status dei Rifugiati Palestinesi. Lavorando per UNICEF si è accesa la passione per i Diritti Umani e lo Sviluppo Sostenibile, e con le dovute esperienze all’estero ho imparato ad apprezzare il fascino delle relazioni internazionali.

    Quando non disturbo i vicini con la mia chitarra, macino chicchi per (la macchina del) Caffè Geopolitico.

  • Emanuela Sardellitti

    Emanuela Sardellitti

    Sono laureata in Scienze Politiche, indirizzo politico internazionale, ho conseguito varie specializzazioni in tema diritto internazionale e diplomatico e gestione delle risorse energetiche presso la SIOI, l’Università degli Studi di Roma Tre e l’UNEP. Lavoro come policy advisor presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, mi occupo di affari regolatori e politiche di natura ambientale. Sono parte delle delegazioni italiane per i negoziati sui cambiamenti climatici e le sostanze ozono lesive in ambito Nazioni Unite. Dal 2005, ho intrapreso varie collaborazioni con riviste come Equilibri, “Asia Times”,  Power and Interest News Report su temi legati alla sicurezza o con editoriali specialistici come Quotidiano Energia sulle dinamiche energetiche.

  • Emanuele Giordana

    Emanuele Giordana

    Emanuele Giordana è cofondatore e Direttore dell’Agenzia giornalistica «Lettera22», specializzata in politica estera, cooperazione internazionale e cultura, è direttore responsabile dell’Agenzia multimediale Amisnet. Già docente di cultura indonesiana all’IsMEO di Milano e direttore della rivista Quaderni asiatici, insegna attualmente scrittura giornalistica alla Scuola di giornalismo della Fondazione Basso (Roma) e tiene corsi all’Ispi (Milano) e in diverse università italiane nei master di cooperazione allo sviluppo e giornalismo. Ha scritto diversi saggi e articoli sull’Afghanistan tra cui “Afghanistan, il crocevia della guerra alle porte dell’Asia” (Editori Riuniti 2007 e; Diario da Kabul, Appunti da una città sulla linea del fronte (ObarraO 2010). Per i suoi reportage radiofonici dall’Afghanistan su Radio3 ha ricevuto nel 2008 il premio Antonio Russo e nel 2011 ha ritirato il Premio Terzani per la pace per Afgana, di cui è stato coideatore e portavoce dal 2007 al 2013. E’ con la principessa Soraya Malek responsabile della sezione “Afghanistan” del Festival del Corto dell’Isola d’Elba. Vive tra Roma e Kabul.

    E’ membro del Comitato Scientifico del Caffè Geopolitico.

  • Emiliano Caliendo

    Emiliano Caliendo

    Vivo a Napoli dove studio Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla Federico II, sono appassionato di geopolitica dell’America Latina e del Vicino Oriente, di cui seguo costantemente le complicate vicende. Un viaggio in Brasile ha fatto esplodere la passione per quella parte di mondo, della quale per ora mi limito a scrivere dalla lontana Europa sperando di poter analizzare il tutto un po’ più da ”vicino” un giorno.

  • Emiliano Marzinotto

    Emiliano Marzinotto

    Laureato in Giurisprudenza all’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, con una tesi in diritto pubblico comparato. Vivo a Latina, nella provincia italiana, sognando la provincia statunitense. Lettore accanito, le mie manie sono Umberto Eco e Batman, scrivo anche per www.ilclubdellibro.it, dove curo una rubrica dedicata agli “aspetti geografici” dei libri letti.

  • Emma Ferrero

    Emma Ferrero

    Torinese di nascita, ma romana di adozione, ha frequentato da civile la Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell’Esercito, conseguendo con lode la Laurea Magistrale in Scienze Strategiche nel 2012. Con passate esperienze di ricerca e analisi in ambito geostrategico e militare presso il Centro Studi per le Operazioni Post Conflict di Torino e presso la Rappresentanza Permanente italiana alla NATO a Bruxelles, dopo aver conseguito un master in Sicurezza Economica, Geopolitica e Intelligence in SIOI, attualmente collabora con alcune testate e organizzazioni internazionali. Le sue aree di interesse sono: NATO e sicurezza cooperativa, industria difesa, analisi d’area (in particolare Afghanistan, Iraq, Paesi del Golfo, Medio Oriente, Asia Centrale).

  • Erasmo Indolino

    Erasmo Indolino

    Ha conseguito una Laurea specialistica in Relazioni e Istituzioni dell’Asia e dell’Africa presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale con una tesi in International Political Economy riguardante “L’evoluzione delle politiche industriali nella provincia cinese del Guangdong”, affrontando il dibattito sulla middle-income trap e soffermandosi sulle dinamiche di delocalizzazione delle imprese dalla Cina meridionale al Sud-est asiatico.
    Ha studiato alla Shanghai International Studies University e ha svolto attività di studio e di lavoro presso la Hanoi University. Segue con passione le economie emergenti che si inseriscono nella divisione regionale del lavoro in Asia Orientale.

  • Erika Panuccio

    Erika Panuccio

    Classe 1993, nata e cresciuta nel varesotto, sono da sempre una mente curiosa ed eclettica. Partendo da studi artistici, ho ottenuto a Milano una laurea in lingue e letterature straniere, in area britannica e latinoamericana, e una in comunicazione pubblica e d’impresa. La passione per la geopolitica è sbocciata grazie a una tesi sulla propaganda di Da’esh su Twitter. Ho inoltre partecipato a una simulazione del Parlamento Europeo incentrata sui foreign fighters, presso l’Università di Torino. Sono membro dell’associazione studentesca Connection Lab e di altre associazioni culturali. Lavoro a Milano, ma continuo a cercare la mia occasione all’estero.

  • Fabio Massimo Parenti

    Fabio Massimo Parenti

    Ho avuto la fortuna di nascere a Roma, dove vivo da quasi 40 anni. Nel corso del tempo l’amore per la mia città si è esteso ad altri luoghi e paesi, come il Vietnam e la Cina. L’impegno e la passione costante per lo studio – insieme al fondamentale sostegno della mia compagna Ferdinanda e, più recentemente, dei nostri meravigliosi figli, Priscilla e Diego – mi hanno sempre accompagnato nel percorso scientifico-professionale. Oggi Professore associato in Geografia, sono laureato in Geografia all’Università la “Sapienza”, ho acquisito i titoli di Dottore di ricerca in Geopolitica e Geoeconomia all’Università di Trieste, di cultore della materia in Geografia Politica all’Università del Molise e di Affiliate Lecturer al Marist College di New York.

    Attualmente insegno The Global Political Economy, Globalization, Global Financial Markets, China’s Development e War and Media presso l’Italian International Institute “Lorenzo de ‘Medici” e tengo lezioni e seminari presso varie sedi accademiche e istituzionali. Infine, borse di studio post-laurea e progetti di ricerca nazionali hanno arricchito le mie esperienze di ricerca su tematiche di geografia economico-politica e geopolitica.

  • Fabrizio Spaolonzi

    Fabrizio Spaolonzi

    25 anni, nato a Torino, dopo una Laurea triennale in Economia – Commercio Estero nella mia città, devio per la specialistica su Scienze di Governo indirizzo amministrativo presso la LUISS Guido Carli, dove completo il mio percorso di studi. Intermezzo universitario di studio in Olanda, dove ho frequentato per un semestre la Radboud University di Nijmegen.
    Dopo diverse esperienze di formazione e stage tra Italia ed estero approdo in FEBAF, dove mi occupo di dossier economici e regulation. Amante del caffè e appassionato di esteri, ho trovato qui la mia casa ideale.

  • Federica Casarsa

    Federica Casarsa

    Mi sono laureata in Politiche Europee e Internazionali all’Università Cattolica di Milano con una tesi sulla guerra civile siriana. Dopo un master in Informazione Multimediale e Giornalismo Economico presso la Business School de “Il Sole 24 Ore” ho maturato alcune esperienze nel settore della comunicazione economico-finanziaria. Tra i miei interessi il Medio Oriente, la politica Usa e la cultura britannica.

  • Federica Daphne Ierace

    Federica Daphne Ierace

    Classe 1992, ho conseguito la laurea triennale con lode in Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica di Milano. La curiosità è una fedele compagna di vita; ad essa associo un bisogno di viaggiare (studio ed esami permettendo!) che mi ha condotto sin dall’altra parte del globo, in Australia, ove per alcuni mesi ho ricoperto il ruolo di International Student Ambassador. I miei studi, che tuttora proseguono in Politiche Europee e Internazionali, hanno intensificato la passione per una disciplina affascinante quale la Geopolitica. Gli interessi, tuttavia, non si limitano qui. “Agli studi leggiadri e le sudate carteove il tempo mio primo e di me si spendea la miglior parte”, cito Leopardi per rendere l’idea, alterno diverse ore dedicate allo sport, alla lettura, al mare ed a progettare avventure irrealizzabili alla Lara Croft. Umiltà e osservazione sono i punti cardine della mia vita.

  • Federico G. Barbuto

    Federico G. Barbuto

    Laureato in Scienze Politiche alla LUISS di Roma, dove ho anche conseguito un MA in International Relations, mi sono trasferito in Cina nel 2012 dove ho ottenuto un MA in Economics presso la Renmin University of China. Dopo aver lavorato in una compagnia di investimenti mi sono trasferito prima in Colombia e poi in Belgio, dove lavoro nel mondo dell’UE.

  • Federico Zenari

    Federico Zenari

    Nato nel 1993, laureato in Scienze Linguistiche-esperto in Relazioni Internazionali nel 2015 con una tesi sui rapporti tra UE e Afghanistan dopo l’intervento del 2001 e attualmente specializzando in Scienze Politiche-Politiche europee ed internazionali. Le mie passioni sono la geopolitica e tutte le strane teorie che riguardano i rapporti tra realtà apparentemente diverse, con un focus sul Medio Oriente e Nord Africa da cui deriva lo studio della lingua araba e del grande mondo arabo-islamico. Innamorato perso della pace e incurabile sognatore spesso mi perdo in trip sul mondo e sulle società che sono molto adatti per libri di fiabe. Convinto sostenitore del dibattito come momento costruttivo cerco di appiattire il mio orgoglio e di accettare le critiche come una possibilità, quindi non esitate a commentare e a fare osservazioni e domande, saranno tutte ben accette.

  • Felice Di Leo

    Felice Di Leo

    Classe 1982, laureato in relazioni internazionali e diplomatiche presso l´Orientale di Napoli con una tesi sulla politica economica di Gerhard Schröder.

    Dopo aver lavorato per cinque anni presso la struttura crisi di impresa del ministero dello sviluppo economco negli anni, speriamo, piú duri della crisi mi sono trasferito a Stoccarda dove mi occupo di consulenza per le istituzioni finanziarie.

  • Flavia Maurello

    Flavia Maurello

    Laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Milano, gira per il mondo come cooperante internazionale. Ha lavorato in Haiti, Repubblica Democratica del Congo e Sudan del Sud. Interessata a questioni umanitarie, tematiche ambientali e diritti umani. Appassionata di viaggi, lingue straniere e grande lettrice di libri gialli.

  • Flavio Bacchetta

    Flavio Bacchetta

    Ho lavorato come agente di commercio in Italia, alternando la mia attività con il lavoro di fotoreporter free lance. Ho collaborato con il settimanale L’Espresso, Panorama, Oggi e altri ancora, tramite l’agenzia di Milano Laura Ronchi. Dal 1994 ho aperto nei Caraibi una mia azienda, che si occupa della produzione e distribuzione di prodotti grafici ricavati dalle mie immagini. Ho collaborato anche con quotidiani caraibici, quali The Gleaner in Giamaica, fornendo loro testi e foto. Scrivo sulla politica e i problemi sociali delle Americhe, dal 2010, come collaboratore esterno di quotidiani nazionali italiani, quali il Manifesto, e magazine online. Il Fatto Quotidiano ospita anche un mio blog di opinioni.

  • Francesca Berneri

    Francesca Berneri

    Sono nata a Cremona nel 1990. Nel 2014 ho conseguito la laurea magistrale in Relazioni Internazionali all’Università di Pavia. Sempre a Pavia, ho avuto l’opportunità di approfondire i miei interessi grazie allo IUSS e al Collegio Ghislieri. Nel frattempo, ho frequentato la Beijing Language and Culture University e l’Institut d’Études Politiques di Bordeaux, dove ho imparato ad affrontare, rispettivamente, temperature tropicali e acquazzoni improvvisi.

    Amo l’arte, i viaggi, il cinema e la letteratura; mi diletto di fotografia, e come dice Steve McCurry, in un mondo dove niente sembra durevole, vorrei riuscire ad essere “part of the conversation”.

  • Francesco Castelli

    Francesco Castelli

    Nato a Lecco nel luglio 1993, trasformo presto la casa paterna in un campo base per spedizioni in giro per l’Europa. Una tesi sul diritto UE per il contrasto al crimine organizzato mi vale una laurea triennale con lode in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali (curriculum economico) gentilmente concessami dall’Università di Pavia. Attualmente studente del corso di Economics and Management of Government and International Organizations in Bocconi, mi sono posto come obiettivi di vita il visitare i 28 paesi UE prima dei 28 anni e l’imparare il nome completo del mio corso di laurea prima della pensione. Passerei volentieri la vita inglobato in un divano a leggere, ma pare non sia il miglior modo di portarsi a casa uno stipendio – quindi ho iniziato a scrivere, ma ad occhio e croce nemmeno questo funziona benissimo

  • Francesco Finotti

    Francesco Finotti

    Classe 1986, Ingegnere di professione e vagabondo per passione. Dopo la laurea magistrale presso il Politecnico di Milano (ingegneria energetica), sono stato trascinato dalla carriera professionale in luoghi remoti quali il Borneo, dove ho trascorso due anni.

    Il matrimonio con una stupenda Kazaka nel 2013 e le esperienze di vita hanno risvegliato in me l’interesse per la geopolitica, specialmente nell’ambito delle politiche energetiche. Attualmente vivo e lavoro in Norvegia, dove mi occupo di perforazioni petrolifere.

  • Francesco Marino

    Francesco Marino

    Romano, un percorso di studi in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali negli atenei della sua città natale, poi il trasferimento in UK per frequentare il master in War Studies al King’s College di Londra. Si interessa principalmente di questioni navali,  Asia Orientale e Medio Oriente, con un occhio anche agli aspetti di sicurezza e politica estera comune dell’UE. La passione per arte, musica, letteratura e sport gli ruba fin troppo tempo.

  • Francesco Pennetta

    Francesco Pennetta

    Nato a Salerno nel 1997. Studente di Scienze politiche, sociali e internazionali all’Alma Mater di Bologna. Appassionato di storia e geopolitica, specialmente riguardo il Medio Oriente e il Caucaso. Esperto scroccone di sigarette e cene a casa di amici, perchè ama la buona compagnia ma non sa cucinare.

  • Francesco Tucci

    Francesco Tucci

    Sono un giornalista professionista laureato in Scienze politiche. Specializzato in diritto parlamentare, ho lavorato alla Camera dei deputati dopo essere approdato ad alcune agenzie stampa. Da sempre interessato alle dinamiche geopolitiche e militari estranee “all’orticello di casa”, ho collaborato con il Centro Studi Internazionali (Ce.S.I) e con il Caffe’ Geopolitico per cercare di svelare le strategie dei principali attori internazionali.

  • Francesco Valacchi

    Francesco Valacchi

    Nato a Siena nel 1980, laureato in Scienze Strategiche nel 2004 presso l’ateneo di Torino ed in Studi Internazionali presso quello di Pisa nel 2013. Abita a Livorno.
    E’ appassionato di geopolitica e strategia e ufficiale in servizio permanente effettivo nell’esercito italiano.
    Passa il suo scarsissimo tempo libero leggendo di geopolitica, scrivendo di geopolitica, saltando fuori da aerei perfettamente funzionanti ed insegnando a farlo, e arrampicandosi sulle montagne.
  • Fulvio Milesi

    Fulvio Milesi

    Mi sono laureato in Relazioni Internazionali presso l’Università Statale di Milano, dopo aver vissuto per un anno a Vilnius dove ho portato a termine la mia bellissima esperienza Erasmus. Grazie a questa incredibile ed affascinante parentesi della mia vita, ho scritto la mia tesi di laurea a proposito della Hybrid Warfare russa e le minacce alla sicurezza della Lituania, tramite l’interazione con molti studiosi e politici lituani.
    E’ stato proprio questa esperienza a permettermi di godere di una prospettiva completamente diversa rispetto a quella italiana sulla politica estera e sulle relazioni internazionali, grazie alla quale ho potuto riconoscere la grande importanza di questa parte di Europa.
    In generale, mi interesso sempre di tutto quello che mi circonda per cercare di capire le cause e provare a prevederne gli effetti; pertanto, dal mio punto di osservazione privilegiato, provo a raccontare la affascinante realtà dei Paesi baltici, la presenza “minacciosa” della Russia e il fondamentale tema della sicurezza energetica.

  • Gabriella Angelini

    Gabriella Angelini

    Nata nel 1993 a Napoli da padre italiano e madre messicana, porto nel sangue l’impulso irrefrenabile a viaggiare e l’amore per le lingue. Dopo un’esperienza di studio negli USA con AFS-Intercultura, ho iniziato a studiare la lingua cinese come sfida personale, appassionandomi alle culture asiatiche e ho avuto la fortuna di trascorrere alcuni periodi di studio in Cina e Vietnam, svolgendo anche un tirocinio all’Ambasciata del Messico ad Hanoi. Laureata in Scienze Politiche e Relazioni internazionali e laureanda in Relazioni e Istituzioni dell’Asia e dell’Africa, attualmente sto lavorando ad una tesi sul TPP, in particolare in relazione ai paesi asiatici che ne fanno parte. Resto in attesa di vedere dove mi porterà la mia prossima avventura.

  • Gennaro Messina

    Gennaro Messina

    Studente di Giurisprudenza, è appassionato di Diritto Internazionale e Geopolitica. Nel tempo libero si dedica al cinema, alla lettura, agli sport e ai viaggi. Per “Il Caffè Geopolitico” si occupa di Estremo Oriente e Nord America.

  • Giacomo Biscosi

    Giacomo Biscosi

    Classe 1992 e residente nella provincia di Pisa, studio presso la facoltà di scienze politiche Cesare Alfieri di Firenze con indirizzo studi politici. Dopo aver svolto un breve tirocinio presso uno degli uffici della presidenza della giunta regionale Toscana, sono prossimo a terminare il mio percorso di studi triennali. Appassionato della natura e dell’ambiente, nel tempo libero mi dedico allo studio ed all’analisi degli scenari che hanno come protagonista la Federazione Russa ed alcune aree ex-Urss.

  • Gianni Cavallo

    Gianni Cavallo

    Ufficiale dei Carabinieri dal 2004, laureato in Fisica presso l’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi in astrofisica sulle polveri interstellari, attualmente laureando in “Scienza della sicurezza interna ed esterna” presso l’Università “Tor Vergata” di Roma con una tesi in diritto internazionale sulla questione di legittimità dell’attacco armato contro l’Isis in Siria ed Iraq. Passioni tante (viaggi, pittura, teatro, letture, musica tutta…dai Prodigy a Beethoven…e poi quella sottile vena di masochismo che mi porta per il calcio a tifare Roma), sempre in lotta con l’orologio e spesso con la valigia in mano, accompagnato da una profonda curiosità che mi fa sentire un po’ bambino un po’ scienziato. Se è vero che “la verità ama mascherarsi”, a me piace inseguire i suoi passi e cambiarmi d’abito, per raccogliere di volta in volta le sue confidenze dai volti che incontro, che osservo e che ascolto.
    Il contenuto dei miei articoli rispecchia le mie opinioni personali e non è in alcun modo riconducibile alle posizioni espresse dall’Arma dei Carabinieri.

  • Giorgia Brucato

    Giorgia Brucato

    Laureata in Scienze Strategiche e Laureanda in Cooperazione, Sviluppo e Innovazione nell’Economia Globale all’Università di Torino, da sempre mi affascinano il conflitto e le sue dinamiche. Non smetto mai di farmi domande, e se un tempo credevo di diventare una scienziata in senso stretto, crescendo mi sono accorta che, per me, sarebbero state le scienze sociali e quelle internazionali la vera sfida. Il mio focus è l’Infanzia, e la mia tesi di laurea propone un’analisi critica del paradigma della “partecipazione” nei Development Studies, attraverso un caso-studio sui bambini palestinesi.
  • Giorgia Perletta

    Giorgia Perletta

    Accento abruzzese e occhi di mandorla, un mix che dalla nascita (un Martedì del 1990) mi ha tatuato addosso le forti radici e l’esotismo d’Oriente. Sono dottoranda in Istituzioni e Politiche presso l’Università Cattolica di Milano dove ho conseguito una laurea in Sociologia e Giornalismo, una (magistrale) in Relazioni Internazionali e, (non c’è due senza tre), un Master in Middle Eastern Studies. Ho vissuto per 5 mesi a Seul -quando da Nord schieravano i missili al confine dichiarando lo stato di guerra- e lavorato a Milano in una redazione tele-giornalistica nazionale. La mia rosa dei venti punta verso il Medio Oriente e, soprattutto, verso l’Iran, Paese che mi ha fatto innamorare di una molteplicità dei suoi aspetti; tra questi il Persiano, che ho iniziato a studiare un’estate all’Università di Teheran.

  • Giorgia Pilar Giorgi

    Giorgia Pilar Giorgi

    Sono nata a Roma nel 1990 e nel 2016 ho conseguito la Laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi Roma Tre discutendo una tesi in Studi Strategici sul mercato americano delle Private Military Companies. Sono ricercatrice e analista presso diversi istituti di ricerca e think tank sia italiani che azerbaigiani per i quali mi occupo di analisi dello spazio post-sovietico, di sicurezza energetica e di conflitti irrisolti nel Caucaso del Sud soprattutto del conflitto armeno-azero del Nagorno-Karabakh. Sono alumna all’ADA University di Baku e ricercatrice presso l’Azerbaijan International Development Agency (AIDA) per cui ho di recente realizzato una ricerca sul tema della paralisi del processo di risoluzione del conflitto del Nagorno-Karabakh e sul ruolo storicamente giocato dalla Russia all’interno dello stesso.

  • Giorgio Grosso

    Giorgio Grosso

    Nato a Palermo, intraprende gli studi in Scienze politiche con indirizzo internazionale a Firenze. Sempre a caccia di borse di studio per viaggiare, partecipa a diversi scambi culturali in Polonia, Spagna e Corea del Sud. Finiti gli studi universitari prende un volo per Riad dove viene accolto dall’ambasciata italiana come stagista. Insegue il sogno della carriera diplomatica, ha frequentato l’ISPI di Milano e un master dell’Università di Barcellona sul diritto commerciale internazionale.

  • Giovanni Punzo

    Giovanni Punzo

    Giovanni Punzo (Monaco di Baviera, 1957), dopo la laurea in Scienze politiche (ind. internazionale) a Padova, è stato ufficiale degli alpini per tre anni in Alto Adige e si è specializzato in Diritti Umani. Le passioni per la geopolitica e gli alpini si sono curiosamente incrociate quando è stato richiamato in servizio partecipando a due missioni  in Bosnia e Kosovo tra il 2001 e il 2004 occupandosi di popolazione civile e psyops. Oltre a un breve saggio sul ‘decennio balcanico’ (Il paradigma balcanico. Un conflitto determinante, Cleup) ha scritto anche un libro di ricordi e riflessioni sulle due missioni (Dobro. Storie balcaniche, Cierre).

  • Giovanni Tagliani

    Giovanni Tagliani

    Nato a Ferrara nel 1995, fin da piccolo ho amato conoscere Paesi lontani e culture diverse.
    Studio privatamente giapponese da quando ero alle scuole medie e mi piace parlare lingue diverse. Ho sempre avuto una passione per il Giappone ma con il tempo ho sviluppato un forte interesse per tutti i Paesi dell’Estremo Oriente, per la Scandinavia e per Canada e Stati Uniti. Mi interessano i temi ambientali, di costume, politici ed economici, infatti, ora studio economia all’Università di Bologna.
    Ho un cane buffo di nome Argo, è molto ubbidiente, anche se abbaia spesso proprio quando prendo il mio caffè!

  • Giulia Colombo

    Giulia Colombo

    Ho una formazione accademica in Scienze Internazionali ed Istituzioni Europee. Durante gli anni di studio mi sono appassionata alle Politiche Europee e Diritto Comunitario, sono diventata grande sostenitrice dell’idea Europea. Per questo motivo, ho preso parte ad un programma di mobilità promosso dalla Commissione Europea che mi ha permesso di ottenere un titolo di Master congiunto in “Law and Policies of European Integration”.  Ho svolto ruoli di Project Assistant collaborando all’implementazione di progetti/programmi comunitari regionali. Oltre a ciò,  la politica migratoria europea e gestione dei conflitti sono tematiche a me care alle quali ho dedicato due tesi di laurea. In tutto questo, mi ritaglio del tempo per altre due passioni: il teatro e lo yoga.

  • Giulia Quarta

    Giulia Quarta

    Nata in provincia di Lecce nel 1990, ho conseguito la Laurea Triennale presso l’Università del Salento con una tesi sull’influenza del pensiero cinese nel mondo degli affari. In seguito mi sono spostata a Milano, dove ho frequentato la Laurea Specialistica in Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica, laureandomi con una tesi sullo sviluppo ecosostenibile in Cina.

    Amo il cinese (e la Cina), paese che ho visitato per studio tre volte, amo le lingue straniere, cucinare, leggere, viaggiare, la buona musica e i buoni film.

  • Giuliana Scarpinati

    Giuliana Scarpinati

    Nata a Catania, classe 1992, ho da subito sviluppato un interesse per le lingue straniere grazie ai viaggi in Australia dove risiede parte della mia famiglia. Ho intrapreso una carriera universitaria volta ad approfondire le conoscenze linguistiche e culturali del mondo anglofono, ispanofono e nipponico. Trasferitami a Milano per continuare la specialistica, ho seguito il corso di Scienze Linguistiche per le Relazioni Internazionali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore appassionandomi alla geopolitica. Mi sono laureata nel 2016 con  lavoro di tesi sulla situazione economica in Nigeria e le ragioni che hanno portato alla nascita del gruppo terroristico conosciuto con il nome di Boko Haram.

    Ho approfittato del soggiorno milanese per lavorare con il consolato messicano nel padiglione  Messico in EXPO. Attualmente risiedo a Catania dove lavoro come traduttrice presso un’azienda farmaceutica americana.

  • Giulio Giomi

    Giulio Giomi

    Nato a Livorno nel 1988, mi sono laureato in Relazioni Internazionali presso l’Università LUISS di Roma e ora sto frequentando un Master di II livello in Intelligence e Sicurezza Nazionale presso la Link Campus University sempre a Roma. Ho lavorato come stagista presso il NATO Defense College e l’HQ della FAO. Quando non mi occupo di geopolitica, mi dedico alle altre mie due passioni: viaggi e calcio.

  • Giulio Monga

    Giulio Monga

    Classe ’93. Studente di giurisprudenza con passione per il diritto internazionale e i diritti umani. Giornalista in erba che cerca di farsi strada da alcuni anni con collaborazioni frenetiche. Appassionato da sempre di geopolitica – Stati Uniti e Medio Oriente su tutti -, uno dei pochi a leggere il Corriere partendo dalla pagina degli Esteri. Sogno un futuro in questi campi. Interesse per la politica e a volte perfino per chi la fa. Amore per la musica e per il Milan.

  • Ilaria Donà

    Ilaria Donà

    Mi ricordo ancora l’ultima volta che ho bevuto un caffè. Se lo ricordano anche i miei amici: ero un concentrato di energia! La stessa che, dopo la laurea in Lingue per le Relazioni Internazionali all’Università Cattolica di Milano, mi ha portato prima alla Beijing Language and Culture University e poi alla SOAS di Londra per conseguire un master in International Management for China. Con sommo disappunto del mio gatto, metto molta della mia carica nelle attività di marketing e comunicazione che curo per la Camera di Commercio Italo Cinese. Mi piace guardare dentro e oltre la muraglia. Credo nella geografia esperienziale. Mi nutro di viaggi, politica internazionale, teatro e behavioural economics. Ma soprattutto di tè.

  • Ilenia Maria Calafiore

    Ilenia Maria Calafiore

    Nata nel 1989, mi sono laureata in Comunicazione Internazionale presso l’Università di Palermo, per poi spostarmi in Toscana e specializzarmi in Studi Internazionali a Pisa, dove ho conseguito la laurea nel 2014 con la tesi “Spunti per uno studio delle politiche della Federazione Russa nel bacino del Mar Nero”. L’amore per i paesi slavi e per la Russia viene sancita da un internship a Tolyatti, nella Russia Occidentale. Ma ho approfondito anche  le relazioni transatlantiche grazie ad un progetto Nato ed uno con l’Onu che mi hanno portato alla scoperta di New York. Oltre all’interesse per le relazioni internazionali, mi occupo di comunicazione attraverso il web.

  • Irene Dell'Omo

    Irene Dell'Omo

    Mi sono laureata nel 2013 in Scienze Politiche, indirizzo Cooperazione e Sviluppo, presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi sulla cooperazione tra Unione europea e Paesi del Maghreb per le risorse energetiche rinnovabili, con un focus sull’Egitto all’indomani della Primavera Araba. Ho collaborato in passato con altre riviste online di geopolitica e avuto esperienze lavorative in organizzazioni per la protezione e la promozione dei diritti umani. Affari politici, diritti umani e  sviluppo sostenibile i miei principali ambiti di interesse.

  • Isabel Pepe

    Isabel Pepe

    Sono nata in un piccolo paesino della Basilicata. Dopo la maturità scientifica mi sono trasferita a Venezia per studiare lingua cinese alla Ca’ Foscari e specializzarmi in Relazioni Internazionali Comparate. Quest’ultimo percorso di studi e il lavoro di tesi magistrale, “La geostrategia marittima della Repubblica Popolare Cinese: dalla Via della Seta al Filo di Perle”, mi hanno spinta a trasferirmi a Roma per coltivare questi due interessi. Ho frequentato un Master in Geopolitica e Sicurezza Globale, e dopo aver frequentato dei corsi sull’Energia, sono approdata alla Business School del Sole 24 ore per un Master in Management dell’Energia e dell’Ambiente. Quando non mi occupo di questi temi, cerco di coltivare le mie passioni tra cui ci sono libri e vini.

  • Issau Quintas Agostinho

    Issau Quintas Agostinho

    In pellegrinaggio per il mondo dall’Angola, ho svolto un’esperienza Erasmus Mundus a Roma, dove mi sono laureato in Relazioni Internazionali e Studi europei presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università “La Sapienza”, con una tesi sulla democratizzazione del mio Paese d’origine. La  passione verso la geopolitica, la sociologia delle Relazioni internazionali, la politica internazionale, gli USA, il diritto dell’Unione Europea e i corsi e ricorsi della democratizzazione in Africa mi hanno portato a iscrivermi al Dottorato di ricerca in Studi politici e Storia delle Relazioni internazionali della “Sapienza”, con il solo scopo di mettere a confronto la mia capacità di fare nelle vicende accademiche internazionali. Collaboro anche con alcuni giornali angolani.

  • Juljan Papaproko

    Juljan Papaproko

    Juljan Papaproko è nato a Tirana. Laureato in Scienze Politiche a Torino con una tesi sulla Guerra del Kosovo. Collabora con diverse testate giornalistiche in Italia e in Albania. Il suo centro di interesse è l’Europa e i Balcani, binomio difficile ma affascinante. Diverse esperienze di vita a Torino, Firenze, Parigi, Bruxelles e Berlino. Condivide con il Caffè la stessa passione per la geopolitica.

  • Leonardo Conte

    Leonardo Conte

    Classe 1992, nato e cresciuto a Milano. Mi sono laureato in Economia all’Università Cattolica con un curriculum in Metodi quantitativi e una tesi sulle applicazioni del pensiero di M. Yunus. Nel frattempo ho avuto alcune esperienze di studio all’estero, alla University of Western Australia e alla London School of Economics (LSE), dove ho avuto modo di approfondire l’Economia dello sviluppo. Attualmente sto terminando i miei studi di Master tra l’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (ASERI) di Milano e l’Università della Svizzera italiana a Lugano, oltre ad esperienze formative extracurriculari in ISPI. Appassionato di Storia del pensiero economico e di Economia comportamentale, mi interesso di Geografia economica e di Economia internazionale.

  • Lia Pasqualina Stani

    Lia Pasqualina Stani

    Classe 1976. Nata a Taranto. Studio Scienze dei servizi giuridici presso l’Università degli Studi di Bari. Iscritta alla FUIS (Federazione Italiana Scrittori Italiani), ho pubblicato con la Scorpione Editrice due libri – reportage: “Tutto il Bene che ti voglio” (2014), storie vere di volontari e non solo, che raccontano di bambini malati di leucemia; ed “Impronte”(2016) che tratta la “prima accoglienza” ai migranti da parte della Marina Militare Italiana. Collaboro attualmente con “Difesa Online”. Appassionata di forze armate ed in particolare da “embedded” ho scritto della Missione antipirateria Atalanta dopo essere stata imbarcata su Nave Euro. Appassionata di Diritto Internazionale per il Caffè Geopolitico scriverò della Somalia, dell’Afghanistan e non solo.

  • Lisa Pertot

    Lisa Pertot

    Classe 1992, nata a Trieste,  ho conseguito la laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche a Gorizia. Ho vissuto svariate volte all’estero per studio o lavoro, tra Spagna, Francia e Russia, in assoluto il mio paese preferito. Dopo essere stata quasi due mesi ad Omsk nel 2012, ho svolto un tirocinio vicino a Mosca nel 2015, esperienza che ha aumentato la mia fascinazione per la Russia, passione sfociata nella stesura di una tesi focalizzata sulla Chiesa ortodossa russa e il suo ruolo nella politica estera del paese. Attualmente vivo a Madrid, dove mi trovo per lavoro, ma spero in un futuro non troppo lontano di poter tornare in Russia.

  • Luca Barani

    Luca Barani

    Nato nel 1992 a Modena sono all’ultimo anno della triennale di Scienze Politiche Sociali ed Internazionali all’Università di Bologna. Dopo il conseguimento del diploma ho lavorato come perito chimico ma dopo un paio d’anni ho capito che la mia passione era ben altra!!

    Sono stato per un periodo in Belgio grazie all’Erasmus dove sono entrato a contatto con gli ambienti dell’Unione Europea. L’Erasmus e altri progetti multiculturali mi hanno formato come cittadino europeo, collaboro con Amnesty International a livello locale. Sogno una laurea magistrale all’estero e di poter diventare un esperto dei rapporti tra l’UE e i paesi del Nord Africa. Scrivere per il CaffèGeopolitico mi permette di poter coltivare due grandi passioni: la politica internazionale e la scrittura. Nel tempo libero mi piace viaggiare e praticare sport.

  • Luca Fortini

    Luca Fortini

    Classe 1989, varesotto. A 18 anni lascia casa e si trasferisce a Forlì dove si laurea in Relazioni Internazionali e Scienze Diplomatiche con una tesi sul Patto di Varsavia e la NATO. In seguito, si trasferisce a Roma dove si laurea in Relazioni Internazionali con curriculum in “pace, guerra e sicurezza”, presentando una tesi sulla de-radicalizzazione dei gruppi terroristici e sul caso ETA. Arbitro di calcio per 7 anni, sogna la diplomazia e innamorato dell’area balcanica dal 2011, dopo un viaggio in Kosovo con l’Ispi. Tifoso appassionato del Brescia e di José Mourinho, s’interessa di terrorismo, sicurezza, Medio Oriente e di geopolitica.

  • Luca Melandri

    Luca Melandri

    Classe 1978, passa gli ultimi due anni del liceo all’ultimo banco, a leggere con avida e malsana passione RID, schierandosi sin da subito con i famigerati “bullonisti”, reclamando a gran voce ancora più articoli su qualsiasi tipo di tecnologia declinabile nel campo della Difesa. La strada è segnata ma lui non la vede, iscrivendosi a Filosofia, si redime con una tesi di logica matematica il cui argomento però ormai non rammenta più. Pur essendo un bulimico lettore di libri legati al mondo delle SOF dichiara apertamente ignoranza abissale nel campo delle armi da fuoco. Ama la buona cucina, e fuma decisamente troppe sigarette.

  • Luca Orfanò

    Luca Orfanò

    Laureato magistrale in Economics all’Università di Torino nel 2016 con una tesi sugli effetti economico-politici dei flussi migratori. Europeista convinto, appassionato di relazioni internazionali e di Medio Oriente. Fondatore di un blog di economia internazionale nel 2012. Dopo un’esperienza lavorativa in ambito finanziario, torna a focalizzarsi sulla politica internazionale collaborando con il Caffè Geopolitico.

  • Ludovica Meacci

    Ludovica Meacci

    Classe 1992, romana. Dopo varie esperienze all’estero ed una laurea in Mediazione Linguistica e Interculturale presso La Sapienza, volo a Londra per un MSc in Studi sulla Cina Contemporanea alla School of Oriental and African Studies. Tornata nella capitale italiana, inizio a scrivere per il Caffé occupandomi principalmente di Cina. Nel tempo libero leggo, nuoto e (a volte) viaggio.

  • Luttine Ilenia Buioni

    Luttine Ilenia Buioni

    Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi Roma Tre con una tesi in Diritto Penale Internazionale, ho successivamente conseguito un Master in Peace Building Management. Ho collaborato in passato con Termometro Politico ed attualmente con l’Osservatorio di Politica Internazionale (OPI). Coltivo il sogno di coniugare la mia passione per il diritto a quella per l’analisi degli equilibri geopolitici

  • Marcella Esposito

    Marcella Esposito

    Laureata in Relazioni e Istituzioni dell’Asia e dell’Africa, da anni mi occupo dello studio della situazione socio-politica in Africa Orientale e in particolare della Tanzania, paese che amo e che ho potuto conoscere in profondità grazie ai miei viaggi e alla conoscenza della sua splendida lingua, il swahili. Mi interesso di governance urbana, informalità e sviluppo locale, ma anche di come identità di genere, razza e classe si interfacciano nel contesto dell’Africa sub-sahariana. Per il Caffè Geopolitico mi occupo di Africa Meridionale.

  • Marco Arnaboldi

    Marco Arnaboldi

    Ventiquattro anni, saronnese, mi sono laureato in Relazioni Internazionali (studiando anche la lingua araba) presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi sui combattenti europei impegnati in Siria. Sono stato Visiting Student a Siviglia e a Gerusalemme, attualmente frequento una specialistica in Politiche Internazionali. Ho lavorato come analista presso un’azienda di security consultancy, oggi collaboro con alcuni istituti di ricerca e diverse testate italiane. I miei temi di analisi sono il Medio Oriente, l’Islam politico, il jihadismo e l’home-grown terrorism. Da ultimo, curo un sito sul Jihadismo targato IT (www.jihadistanblog.blogspot.com).

  • Marco Bonaglia

    Marco Bonaglia

    Varesotto, 24 anni, laurea triennale in Scienze linguistiche, frequento il corso di Politiche europee e internazionali all’Università Cattolica di Milano. Al termine del liceo ho deciso di dare una svolta alla mia vita, scegliendo di studiare cinese. Da allora ho avuto modo di appassionarmi sempre di più alla Terra di mezzo, alla sua cultura e alle grandi contraddizioni che la caratterizzano, visitando Beijing e spostandomi in treno da nord a sud del paese. Ho studiato un semestre negli USA, in Nord Carolina, e quattro mesi nella capitale cinese. Mi interesso di politiche dell’Asia orientale e di relazioni tra Cina e Unione Europea.

  • Marco Spada

    Marco Spada

    Nativo digitale, nostalgico analogico; classe ’86, romano, ex difensore dai piedi buoni. Appassionato di politica internazionale, di cucina, di calcio e di tutte le loro naturali degenerazioni. Laureato in Relazioni Internazionali con una tesi riguardante la guerra cibernetica. Il mio percorso di studi, anche al di fuori del curriculum accademico, si è focalizzato sui conflitti, sulla strategia e sulle tematiche di sicurezza

  • Mariangela Matonte

    Mariangela Matonte

    Laurea in scienze politiche internazionali, scuola diplomatica MAE, analista politico, appassionata da sempre di relazioni internazionali e di politica. Molti viaggi, tante esperienze lavorative. Il tutto sempre con vocazione internazionale. Relazioni transatlantiche, Mediterraneo e Medio Oriente principali focus di interesse.

    Curatrice del blog Geomovies, che si occupa del rapporto tra cinema e politica internazionale.

  • Mariangela Pira

    Mariangela Pira

    Sono giornalista professionista. Prima ancora, Interista. Su Class CNBC conduco, su Sky 507 e TGCOM24, gli approfondimenti sui mercati finanziari. Curo il Desk China di Class Editori, con una trasmissione tv, una rubrica quotidiana su MF, e una pagina sul sito internet www.milanofinanza.it/desk_china. Amo i noodles e i ravioli di carne al vapore. Per il Ministero degli Affari Esteri ho condotto Esteri News Dossier, notiziario della diplomazia italiana, in onda sul sito www.esteri.it e su Class CNBC. Per questo progetto ho viaggiato in Afghanistan, Iraq, Libano, Israele, Palestina e nei paesi dove è presente la Cooperazione Italiana allo Sviluppo. Ho iniziato all’Ansa di New York, seguendo alcuni processi e la prima Inauguration Week del Presidente George Bush. In realtà uno dei miei primi pezzi, anzi il primo, è stato sul cuoco messicano di George Bush! Mentre lavoravo a Class ho vinto, nel  2004, una borsa di studio per la Cina. In Cina ho collaborato con MF, Panorama e Il Venerdì di Repubblica. Modero per vari gruppi e istituzioni tra cui The European House Ambrosetti, Ubs, Euronics, Unesco, Ambasciata Rep. Popolare Cinese in Italia, Fondazione Italia Cina, Fondazione Cassa Risparmio Trento e Rovereto, Forum della Comunicazione. Ho scritto per Hoepli La nuova rivoluzione cinese. Sì, lo so non è in cima alle classifiche ma è comunque utile!

  • Mario Janiri

    Mario Janiri

    Nato a Roma nel 1994, laurea triennale in “Economia Aziendale e Management” conseguita a Milano, Bocconi. Sono attualmente iscritto a un corso specialistico riguardante Economia e Politiche pubbliche. Mi sono spinto a collaborare con il Caffè Geopolitica per la mia passione per politica, relazioni internazionali ed economia. Sono un amante delle lingue, conosco l’inglese,spagnolo e sto studiando portoghese. Altri interessi comprendono la musica,i viaggi e il cinema.

  • Marta Furlan

    Marta Furlan

    Sono nata a Milano nel 1993, e mi sono laureata in Lingue straniere per le Relazioni Internazionali all’Università Cattolica con una tesi sullo sviluppo del terrorismo jihadista da Al Qaeda ad ISIS. Attualmente sto frequentando un Master in European and International Studies presso l’Univeristà di Trento. Le mie aree di interesse principali sono la politica del Medio Oriente e il terrorismo islamico, e la mia grande passione è viaggiare – soprattutto in Israele. Dopo una Summer School alla Hebrew University di Gerusalemme e uno stage a Tel Aviv in una ONG israelo-palestinese, frequenterò il mio secondo anno di Master a Gerusalemme per approfondire la mia conoscenza del paese e delle sue dinamiche di sicurezza interna e regionale.

  • Marta Migliorati

    Marta Migliorati

    Classe 1989, milanese di nascita e cittadina del mondo per scelta, dopo una laurea in relazioni internazionali conseguita all’Università degli studi di Pavia, ho deciso di trascorrere qualche anno all’estero. Mi sono laureata in European Public Policy allo University College London nel 2013 e, in seguito, ho fatto diverse esperienze di stage nell’ambito dei diritti umani e affari internazionali nel contesto delle Nazioni Unite tra Ginevra e New York. Sono tornata da poco nella mia città natale, dove sto conseguendo un Ph.D in Studi Politici presso la Graduate School of Social and Political Science. Sono appassionata di diritti umani e politica internazionale, di politiche sull’immigrazione e affari umanitari. Studio le buone pratiche e i processi di apprendimento nel policy making Europeo.

  • Martina Desogus

    Martina Desogus

    Dopo la laurea in Scienze Politiche – Relazioni Internazionali presso l’Università di Cagliari ho intrapreso una laurea specialistica in Relazioni Internazionali presso la Peking University. Ho un grande interesse per il ruolo della Cina nelle relazioni internazionali e delle sue relazioni con l’Unione Europea e i singoli paesi europei. Vivo già da tre anni in Cina, dove ho potuto perfezionare la conoscenza della lingua e cultura cinese e da dove è poi scaturito il mio interesse per la Cina nell’ambito delle relazioni internazionali.

  • Martina Dominici

    Martina Dominici

    Instancabilmente idealista e curiosa per natura, il suo desiderio di scoprire il mondo l’ha spinta a studiare lingue straniere presso l’Università Cattolica di Milano e relazioni internazionali tra l’Università di Torino e la Zhejiang University di Hangzhou. Le esperienze lavorative presso l’Ambasciata d’Italia a Washington DC e Confindustria Romania a Bucarest hanno contribuito a forgiare il suo spirito girovago e ad affinare la sua arte nel preparare la valigia perfetta. Dopo quasi due anni di analisi strategica, attualmente si occupa di ricerca per l’Asia Program dell’ISPI. Appassionata di relazioni internazionali dell’Asia e in particolare di Cina Contemporanea, i suoi interessi ruotano attorno a sicurezza e conflitti, dagli attori armati non statali ai trasferimenti internazionali di armamenti e a tutto ciò che riesce profondamente a coinvolgerla.

     

  • Matteo Nardacci

    Matteo Nardacci

    Nato a Priverno (LT) nel 1991, mi sono laureato presso l’Università statale di Milano in Scienze internazionali e istituzioni europee. Dopo la laurea ho vagabondato per alcuni mesi nel Sud-Est Asiatico e successivamente mi sono trasferito a Berlino per conseguire un master in Economia internazionale e diplomazia. Le mie grandi passioni sono il calcio, la letteratura e naturalmente la geopolitica.

  • Matteo Viola

    Matteo Viola

    Nasco e cresco a Montefiascone, cittadina sulle colline dell’alto Lazio, per poi trasferirmi per motivi di studio a Roma, dove vivo ormai da dieci anni. Una laurea triennale in scienze politiche e una specialistica in relazioni internazionali conseguita nel 2013, con una tesi sul ruolo delle ONG e della società civile durante le ultime nordafricane del 2011, delineano il mio interesse per la geopolitica e per il mondo delle relazioni internazionali.
    Tornato da poco a Roma dopo un’esperienza di cooperazione in Kosovo di dieci mesi, collaboro con diversi siti di informazione di politica internazionale e nutro un particolare interesse per tutto ciò che riguarda il Medio Oriente.
    In tutto ciò, morbosamente appassionato di basket made in USA, di fotografia e di reportage.
  • Matteo Zerini

    Matteo Zerini

    Laureato magistrale in Relazioni Internazionali presso la Statale di Milano, frequento ora il master Science & Security presso il King’s College di Londra. Mi interesso soprattutto di quanto avviene in Europa orientale, Russia in particolare, e di disarmo e proliferazione, specie delle armi di distruzione di massa.

  • Mattia Bovi

    Mattia Bovi

    Laureato in Lingue e Relazioni Internazionali con una tesi sul ruolo del potere aereo nei conflitti asimmetrici, vince una borsa di studio che gli permette di studiare presso l’Università di Stellenbosch in Sudafrica, approfondendo le dinamiche legate allo sviluppo socio-economico del Paese dalla fine dell’apartheid a oggi.
    Le sue principali aree di interesse sono il Medio Oriente, l’Asia Centrale e la Turchia. Ama la fotografia, viaggiare e conoscere nuove culture. Quando non si dedica alla geopolitica, lo troviamo ad arbitrare tornei di tennis a livello nazionale.

  • Mattia Caniglia

    Mattia Caniglia

    Classe 1987. Nato a Roma. Ha letto prima Kissinger di Saint-Exupéry. Dopo essersi laureato in Scienze Politiche e aver lavorato per diverse istituzioni internazionali ed europee, dividendosi tra Roma e Bruxelles, ha deciso di seguire il suo amore per la strategia e la geopolitica ed è andato a studiare Studi Strategici in Scozia, alla University of Aberdeen. Esperto di affari europei, Paesi MENA, e Penisola arabica scrive di politica estera mentre conclude la sua tesi sul Pluralismo Istituzionale e l’Architettura di Sicurezza Europea.

  • Michael Ruggeri

    Michael Ruggeri

    Neolaureato in scienze dello sviluppo e della cooperazione internazionale, mi sono interessato sempre più al tema dello sviluppo sostenibile ed ai potenziali problemi che possono intercorrere quando non vi sia il giusto equilibrio tra protezione ambientale e crescita socio-economica. Ho lavorato con associazioni dedite a tale tema in Lettonia, Irlanda ed Italia. Al momento, inoltre, collaboro con un’associazione che promuove una serie di iniziative in Senegal e Gambia, tra le quali lo sviluppo di orti comunitari e la costruzione di una scuola in loco.

  • Michela Leggio

    Michela Leggio

    Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Padova, si è appassionata ai diritti umani e al diritto ambientale dopo un corso alla Fordham University a New York. Sogna un futuro in giro per il mondo, anche se per il momento si accontenta di farlo tra un’udienza e l’altra in Tribunale. Al caffè preferisce il tè verde, specialmente se biologico ed equosolidale.

  • Michele Boaretto

    Michele Boaretto

    Nato a Padova nel 1994, studio Relazioni Internazionali all’Università di Manchester. Particolarmente interessato alla politica americana e britannica, amo lo studio delle lingue straniere, la lettura e le serie tv.

  • Mirko Spadoni

    Mirko Spadoni

    Romano, classe ’88, ha abbandonato i suoi sogni di gloria molto presto: sarebbe voluto diventare presidente di una squadra di calcio. E così, dopo aver conseguito una laurea in Comunicazione, ha deciso di limitarsi a raccontarne le gesta (dei presidenti e dei loro stipendiati, s’intende). Compreso che il pallone – e la Lazio – non sono tutto nella vita, si è dedicato anche ad altro: alla politica e all’economia per un quotidiano online di un istituto di ricerca, per poi innamorarsi definitivamente della geopolitica. Una passione che coltiva con buona pace della letteratura e dei colori biancocelesti.

  • Ornella Ordituro

    Ornella Ordituro

    Dottoranda di Ricerca in Diritto Comparato e processi di integrazione presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, ho vissuto a Nantes, Ginevra, Yaoundé, Belo Horizonte, Roma, Washington D.C, Tel Aviv e Gerusalemme ma non ho ancora scoperto qual è la mia città… Estremamente appassionata di diplomazia e tutela dei diritti umani,  bevo almeno tre caffè al giorno. Mi annoiano i cliché e le chiacchiere inutili, salvo se tra le amiche di sempre. Ovviamente, desidero…la pace nel mondo!

  • Paolo Valvo

    Paolo Valvo

    Anche se i capelli brizzolati possono trarre in inganno sono nato nel 1984, a Milano, dove tuttora risiedo. La parlata milanese non mi impedisce di rivendicare con un certo orgoglio le mie ascendenze sicule, soprattutto da quando ho sposato una siciliana doc. Milanista credente ma non praticante, lavoro all’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove da qualche anno mi occupo a tempo pieno di storia contemporanea e di diplomazia vaticana, tra Europa e America Latina. Al tema ho dedicato diversi saggi e due volumi, uno dei quali di prossima pubblicazione. Per deformazione professionale, non essendo dotato della fantasia di molti giornalisti (e di qualche storico), mi ostino a pensare che l’unico modo per farsi un’idea realistica del pontificato di papa Francesco e della politica della Santa Sede sia partire dai documenti. Nel tempo libero amo leggere, ascoltare jazz e rimanere per ore a guardare mia figlia sorridere.

  • Patrizia Rizzini Cancarini

    Patrizia Rizzini Cancarini

    Dal 2009, anno della prima esperienza negli States, una piccola costante è rimasta impressa nel mio DNA: il bisogno di partire, scoprire ed esplorare. Dopo la triennale in Scienze Linguistiche presso l’Università Cattolica di Brescia, la destinazione è stata la Beijing Language and Culture University per un intenso e indimenticabile semestre. Tornata in patria per iscrivermi al Master in European and International Studies presso l’Università di Trento, nel 2012 sono partita come Head Delegate per il New York Model United Nations e come Exchange Student presso la Zhejiang University ad Hangzhou. Dopo la partecipazione alla 5’ European Public Policy Conference a Parigi e un tirocinio al Centro Europeo Jean Monnet a Trento, quale sarà la mia prossima meta? Fresca di laurea e con tante idee nel cassetto, mi tengo attiva con gli oldies e newbies della mia vita: l’amore per l’Asia e gli States, il cibo etnico e le feste a tema, oltre che un profondo interesse per tutto ciò che ‘puzza’ di nuovo, dai non-traditional security studies all’e-diplomacy.

  • Raimondo Neironi

    Raimondo Neironi

    Laureato in Relazioni Internazionali e, da un anno a questa parte, dottorando in Scienze Politiche. Oltre al pinyin, le mie passioni sono la lettura e la comunicazione digitale. Per il “Caffè”, mi occupo di tre temi: politica, economia e sviluppo, ambiente; ed un’area del mondo: Sud-est asiatico.

  • Riccardo Antonucci

    Sono nato a Roma il  29 gennaio 1996. Dopo la maturità classica ho deciso di iscrivermi alla LUISS Guido Carli per studiare Politics, Philosophy and Economics. Scrivo per il giornale universitario Globe Trotter ed assieme a due miei amici (prima ancora che colleghi universitari) svolgo l’attività di speaker per The International Newsroom (programma di approfondimento di geopolitica su RadioLuiss). Alla passione per la geopolitica unisco la mia personale mania per la scrittura (nel 2016 è stato pubblicato il mio primo saggio E – Politics. Riflessioni per una nuova dialettica politica), nonché il desiderio di intraprendere la carriera accademica o comunque legata alla ricerca.

  • Riccardo Bifari

    Riccardo Bifari

    Laureato in Scienze Politiche in Cattolica a Milano, ho avuto l’opportunità di collaborare con una NGO di Milano con relativo volontariato a Kolkata, India e con Pagella Politica. Tornato in Italia, ho conseguito un Master in International Relations ad ASERI. Amo i libri e il cinema, dai quali non mi separo quasi mai, e poi la passione per le relazioni internazionali mi ha fatto incontrare il Caffè…

  • Riccardo Evangelista

    Riccardo Evangelista

    Sono nato nel 1987 in provincia di Frosinone. Dopo una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Sviluppo e Cooperazione, a inizio 2016 ho conseguito il dottorato di ricerca in Sviluppo economico: analisi, politiche e teorie presso l’Università di Macerata. Mi interesso disordinatamente di politica economica, storia dell’economia e teorie dello sviluppo. La mia passione per l’America Latina nasce identificandola con un sogno, troppo spesso infranto: quello di un mondo più giusto. Io, comunque, continuo a crederci. Tra gli hobby vanno annoverati la lettura, un attento apprezzamento per il cibo e una certa morbosità per il gioco del calcio (in televisione).

  • Riccardo Frigerio

    Riccardo Frigerio

    Nato in provincia di Varese, classe 1990, mi sono laureato nel dicembre 2014 alla facoltà di Scienze linguistiche dell’Università Cattolica di Milano con una specializzazione in relazioni internazionali. Ho sempre amato tutto ciò che riguarda sicurezza, difesa ed affari militari e ciò mi ha spinto a scrivere entrambe le mie tesi su argomenti affini: la prima riguardo il contrasto alla pirateria marittima in Somalia e la seconda sull’impiego degli Unmanned Systems aerei, terrestri e marittimi nei conflitti moderni. Il mio grande sogno è di potermi costruire una carriera in questi campi, magari prima frequentando un master all’estero. Cose serie a parte, sono un grande amante del cinema (amo il cinema di fantascienza) e della lettura, in particolar modo delle opere di Tom Clancy e Isaac Asimov. Dalla fantascienza deriva una mia altra grande passione, ovvero l’astronomia e, in generale, tutto ciò che riguarda lo spazio: Elon Musk per me è un mito.

  • Riccardo Monaco

    Riccardo Monaco

    Nato e cresciuto a Roma, ho conseguito la laurea magistrale in Relazioni Internazionali presso La Sapienza. Dopo un periodo trascorso a Belgrado, ho iniziato un dottorato in Storia dell’Europa, con un progetto di ricerca dedicato alla politica estera della Jugoslavia dagli anni ’70 alla morte di Tito. Inoltre, ho conseguito un diploma in Sviluppo e Cooperazione Internazionale presso la Summer School dell’ISPI e un Master di specializzazione dedicato alla progettazione europea e all’internazionalizzazione d’impresa presso la SIOI.

    A distanza di diversi anni dagli studi, rimango ancora convinto del ruolo centrale delle scienze politiche per la comprensione delle dinamiche attuali, ragion per cui sono tutt’ora un appassionato di geografia politica e di storia delle relazioni internazionali, con particolare riguardo per il periodo della guerra fredda e per un’area nevralgica quale quella dei Balcani occidentali.

  • Roberta Maddalena

    Roberta Maddalena

    Sono nata nella provincia di Benevento nel 1992. Mi sono laureata In Mediazione Linguistica e culturale presso l’Università per stranieri di Siena e attualmente sono iscritta al corso di laurea magistrale in Scienze Internazionali dell’Università di Torino. Ho svolto un Erasmus alla Durham University (Inghilterra), un tirocinio presso un’ONG a Pechino e al momento mi trovo a Budapest per un Erasmus Traineeship. Durante i miei viaggi all’estero ho scoperto la mia passione per le relazioni internazionali e in particolare per i diritti umani, nel cui ambito mi piacerebbe lavorare. In attesa di concludere gli studi e trovare un lavoro, darò voce a questa mia passione con qualche articolo.

  • Roberto Del Latte

    Roberto Del Latte

    Sono un blogger e laureando in lettere moderne a Bari. Sono appassionato di politica estera e collaboro con diverse riviste del settore dove curo le politiche energetiche, la politica degli stati post-sovietici e la geopolitica delle religioni.

  • Rossella Palma

    Rossella Palma

    Classe 1986, laureata nel 2009 in Scienze politiche alla LUISS con una tesi sulla rivoluzione in Cambogia. Un Master’s Degree alla School of International Studies di Trento che, tramite uno scambio bilaterale, mi ha permesso di vivere in Cile, dove ho studiato, lavorato, e fatto volontariato in una scuola di Santiago. Ho condotto una ricerca in Bolivia, un altro dei paesi che amo, per la mia tesi specialistica relativa alle guerre per l’acqua in Sud America, ed in particolare a Cochabamba.
    Dopo un Master in Protezione Internazionale dei Diritti Umani a La Sapienza, a Roma, con una tesi sul diritto umano all’acqua e le unità di water and sanitation delle organizzazioni umanitarie ho collaborato con l’Ufficio stampa di Medici Senza Frontiere e Cesvi. Attualmente lavoro a Milano, come Press officer presso EMERGENCY.
  • Salvatore Loddo

    Salvatore Loddo

    Sono nato in una piccola località turistica della Sardegna nel 1985. Studi e lavoro mi hanno portato lontano. Ultima tappa è Atene, dove vivo da qualche tempo. Ho studiato filosofia a Venezia e Torino, diritti umani e “studi sul genocidio” a Londra. Ho collaborato con il Centro Studi Sereno Regis (Torino), Saratoga Foundation for Women Worldwide (New York), Philosophy Kitchen (Torino). Ho pubblicato nel 2015 La Shoah. Una guida agli studi e alle interpretazioni e articoli sulla crisi in Centrafrica e sulla “responsabilità di proteggere”. Principali aree di interesse sono la violenza politica e le strategie di prevenzione, la trasformazione non violenta dei conflitti e le innumerevoli forme di rappresentazione della violenza estrema.

  • Salvatore Maraventano

    Salvatore Maraventano

    Nato nel 1990 in una Palermo di lì a poco testimone dello stragismo mafioso, cresco a pane e antimafia. Conseguo la laurea in Giurisprudenza all’Università degli Studi di Palermo. Durante gli anni universitari, sono presidente di AEGEE-Palermo per cui mi dedico al tema dell’integrazione europea. Dopo la laurea, ottengo un LL.M. in International Trade Law presso l’International Training Center dell’OIL. Decido poi di tornare a Palermo dove, mentre svolgo l’attività forense, mi dedico attualmente alla politica locale e ad attività di ricerca in materia di politica e commercio internazionale collaborando con l’Istituto Mediterraneo di Studi Internazionali. Amo il surf e ho deciso di non voler mai più vivere lontano dal mare.

  • Sara Belligoni

    Sara Belligoni

    Business & Geopolitical Analyst | Appassionata di affari internazionali, il mio lavoro da analista contribuisce alla crescita e allo sviluppo di international companies, start-ups, e women-driven entities.

    Sono nata a Roma nel 1990 e ho cominciato il mio percorso professionale in Rwanda oltre dieci anni fa. A questa esperienza sono seguiti numerosi anni di impegno del settore del nonprofit che mi hanno portata in Africa, negli Stati Uniti, in giro per l’Europa e in Repubblica di Corea. Dopo una Laurea Triennale in Scienze Politiche per la Cooperazione e lo Sviluppo, una Laurea Magistrale Cum Laude in Relazioni Internazionali, ho studiato alla New York University ottenendo con eccellenti risultati il Certificate in Global Affairs presso la School of Continuing and Professional Studies.

    New York è dove attualmente vivo e lavoro per una women-driven international company, dove cresco professionalmente e personalmente, e dove trovo spunti per le mie analisi e ricerche.

  • Sara Brzuszkiewicz

    Sara Brzuszkiewicz

    Sono nata nel 1988 e ho cominciato a conoscere il mondo molto presto grazie a due folli amanti dei viaggi, i miei genitori. Laureata in Mediazione Linguistica e Culturale nel 2010 ed in Lingue e Culture per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale nel 2012, sono junior researcher su Nord Africa e Medio Oriente alla Fondazione Eni Enrico Mattei e dottoranda in Istituzioni e Politiche all’Università Cattolica di Milano. Nutro una smisurata passione per la lingua araba, una delle più ricche al mondo, e per la cultura arabo-musulmana in tutte le sue forme: dalla storia alla cucina, dalla geopolitica alla letteratura, dall’attualità alla danza orientale. Appena ho potuto, per migliorare il mio arabo o per piacere personale, ho viaggiato tra Egitto, Marocco, Siria, Tunisia, Emirati Arabi Uniti, Oman. Cittadina del mondo troppo sensibile, mi lego per sempre ad ogni luogo vissuto, che poi è immancabilmente difficile lasciare.

  • Serena Marigliano

    Serena Marigliano

    Classe 1983, laureata in Scienze Politiche, Comunitarie e delle Relazioni Internazionali presso l’università del Salento. Negli anni mi sono appassionata non solo alle Relazioni Internazionali in generale, ma ho scandagliato a fondo il periodo della Guerra Fredda, con particolare attenzione alle varie amministrazioni statunitensi e alla loro policy. Nelle mie tesi ho studiato a fondo l’amministrazione Nixon, analizzata sotto diversi punti di vista. Mi appassiona molto il Corno d’Africa che è anche oggetto della mia tesi specialistica. Attualmente lavoro come web writer, cimentandomi in diversi settori.

  • Silvia Tieri

    Silvia Tieri

    Classe 1989, laureata in Scienze Politiche e Internazionali con una tesi sulle minoranze islamiche cinesi ispirata da un primo viaggio in Cina fatto nel 2010. Con una seconda trasferta cinese nel 2012, da research intern presso un centro di ricerca, conferma la passione per la cultura e le vicende asiatiche, che coniuga a quella per il pianoforte classico, l’heavy metal e la cucina etnica. Attualmente è alle prese con una tesi specialistica sulle influenze indiane e cinesi sui rivolgimenti politici della Birmania contemporanea, in attesa della prossima occasione per volare a est…

  • Simone Benazzo

    Simone Benazzo

    Classe ’91, il mio nido è in Valtellina. Faccio i primi voli a Bologna, per poi atterrare a Torino, dove studio Scienze Internazionali. Al momento sono a Sarajevo a collezionare storie. Mi interesso di Bosnia, Caucaso e migrazioni. Collaboro con varie testate di settore.

  • Simone Grassi

    Simone Grassi

    Fiero membro della cosiddetta generazione Erasmus, ho studiato in  Italia e in Francia. Laureato magistrale in Relazioni Internazionali (Università degli Studi di Milano),  frequento  ora un Master di ricerca in Economia Politica all’Università di Bristol. Convinto europeista, sono stato stagista alla Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Oltre all’economia e alla politica internazionale, mi affascina il mondo della cooperazione allo sviluppo, un mondo che ho maggiormente scoperto durante un tirocinio in UNICEF.

  • Simone Munzittu

    Simone Munzittu

    Nato a Cagliari nel 1996, studio alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Cagliari.
    Appassionato di politica, storia e geopolitica, per il Caffè Geopolitico le mie aree di riferimento sono il Nord America e l’Asia-Pacifico.

  • Simone Zuccarelli

    Simone Zuccarelli

    Classe 1992, studio Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Milano. Da sempre innamorato di storia e strategia militare, ho coltivato nel tempo un profondo interesse per le scienze politiche. La mia passione per la Geopolitica, le Relazioni Internazionali e gli Studi Strategici mi ha portato a fondare quest’anno – insieme ad altri studenti ugualmente appassionati – un’associazione studentesca (della quale sono presidente) dedita alla promozione e alla diffusione delle suddette discipline. Oltre a questo, amo i dibattiti sui temi che mi appassionano e la lettura. Il tutto accompagnato da un calice di buon vino… o da un buon caffè ovviamente!

  • Stefano Bargiacchi

    Stefano Bargiacchi

    Nato a Parma nel 1993, laureando in scienze politiche presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, da sempre appassionato di politica, rugby e relazioni internazionali. Lo stage che sto svolgendo a Mosca presso l’ufficio politico dell’ambasciata italiana sta facendo crescere in me un enorme interesse l’area euroasiatica e per la diplomazia. 
    Amo l’arte, la letteratura, il cinema, house of cards e games of thrones.
  • Stefano Graziosi

    Stefano Graziosi

    Nato a Roma nel 1990, mi sono laureato in Filosofia politica con una tesi sul pensiero di Leo Strauss. Collaboro con varie testate, occupandomi prevalentemente di politica americana. In particolare, studio le articolazioni ideologiche in seno al Partito Repubblicano statunitense.

  • Sveva Sanguinazzi

    Sveva Sanguinazzi

    Sono nata nel 1989 a Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) ed ho conseguito la laurea specialistica con lode in Relazioni Internazionali presso l’Università di Bologna, scrivendo una tesi sul rapporto tra Arabia Saudita e terrorismo islamico (marzo 2014). Dopo un breve soggiorno Erasmus a Copenhagen, attualmente (ottobre 2014 – giugno 2015) vivo a Tunisi, dove seguo un corso di perfezionamento della lingua araba. Una volta tornata in Italia mi piacerebbe iniziare un dottorato o un periodo di ricerca presso società private. Affascinata dai Paesi del Golfo (e più in generale da tutta la regione MENA), mi interesso di tutto ciò che riguarda il terrorismo, dell’influenza che la religione esercita sulla politica e di tribalismo.

  • Tamara Linder

    Tamara Linder

    Nata in Austria nello stesso anno dell’Unione Europea, sono attualmente studentessa presso l’Università di Trento. Studio con grande interesse questioni di società, economia e politica Europea – con un’attenzione particolare verso gli stati dell’est-Europa, motivo per cui sto svolgendo un tirocinio presso l’Osservatorio Balcani e Caucaso di Rovereto. Amo studiare la storia dell’ultimo secolo e questioni legate a minoranze e migrazioni, e soprattutto mi piace confrontarmi con persone interessate a temi simili.

  • Terfè Gerotto

    Terfè Gerotto

    Nata ad Addis Abeba nel 1994, studentessa di giurisprudenza al terzo anno all’Università di Bologna. Molto interessata alle relazioni internazionali, ha partecipato a diverse simulazioni delle Nazioni Unite in Italia ed in Serbia, inoltre ha preso parte ad un Progetto europeo in Lettonia, nell’ambito del programma Youth in Action. Da sempre appassionata al sociale ed al mondo delle organizzazioni internazionali, è stata volontaria di Croce Rossa Italiana per quattro anni, Youth Ambassador per ONE.org, cofondatrice dell’associazione universitaria AlmaMUN Society, Junior Editor per l’University of Bologna Law Review ed attualmente coordinatrice della sezione giovani per il Nord Italia dell’NGO Italian Climate Network. Le piace molto il settore ambientale e il diritto internazionale. Al termine degli studi vorrebbe intraprendere una carriera internazionale.

  • Umberto Guzzardi

    Umberto Guzzardi

    Nato a Novara nel 1991, appassionato di geopolitica, relazioni internazionali, storia antica e moderna, ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Alma Mater Studiorum Università di Bologna campus di Forlì. Ha trascorso vari periodi di studio all’estero, tra cui uno in Lituania ed un altro a Buenos Aires, per la scrittura della tesi magistrale. Attualmente è Ricercatore presso Wikistrat.

  • Valentina Bellafante

    Valentina Bellafante

    Sono nata a Roma nel giugno 1990. Nel marzo 2015 ho conseguito la laurea magistrale in Relazioni Internazionali presso l’Università di Roma Tre e successivamente ho frequentato un Master in Relazioni Internazionali e Protezione dei Diritti Umani.
    Nel 2015 ho lavorato come analista presso due think tank romani ed ho svolto un tirocinio nell’Ufficio per il disarmo, la non proliferazione ed il controllo degli armamenti del Ministero degli Affari Esteri e della Coperazione Internazionale.
    Durante la mia carriera accademica e professionale mi sono specializzata nell’analisi delle politiche e delle strategie connesse alle armi di distruzioni di massa, specialmente a quelle nucleari. Nello stesso ambito mi interesso di questioni missilistiche e dei trattati internazionali su disarmo, non proliferazione e controllo degli armamenti.
    Inoltre, mi occupo di protezione dei diritti umani, con particolare riferimento alle ricadute delle leggi anti-terrorismo sulla tutela delle libertà fondamentali ed ai casi di tortura.
    Dal giugno 2016 sono Disarmament Fellow presso il Los Alamos Study Group ad Albuquerque, New Mexico (USA).
    Ex cantante, avida lettrice, appassionata di viaggi e cruciverba.

  • Valentina Nerino

    Valentina Nerino

    Nata a Torino nell’afoso agosto del ’92, sono diventata molto presto una “cittadina del mondo”. Tra varie esperienze accademiche e non, mi sono ritrovata in Sud Africa, Australia e Stati Uniti. Mi sono laureata in Economia e Commericio ad indirizzo internazionale nel 2014 e al momento mi trovo in Inghilterra per concludere la specialistica in Political Sociology alla London School of Economics and Political Science. Da sempre appassionata di politica e relazioni internazionali, nell’ultimo anno mi sono specializzata nell’analisi delle politiche europee in materia di migrazione e diritto di asilo

  • Valentina Origoni

    Valentina Origoni

    Laureata in Relazioni Internazionali a Bologna con una tesi sulle potenze emergenti e sul caso dell’India in particolare. Ho cominciato ad interessarmi a questo argomento durante un periodo di studio in Brasile. Mentre durante gli anni di università mi sono concentrata soprattutto sullo studio dei paesi latinoamericani, a partire dalla tesi ho cominciato a occuparmi di Asia. Ho lavorato per più di due anni a Parigi per Action Contre la Faim, un’organizzazione non governativa, dove interagivo con 6 missioni in Asia.

  • Valentina Revelli

    Valentina Revelli

    Laureata in Scienze politiche e delle Relazioni Internazionali con un Master in management politico, è da sempre appassionata per lo studio delle Lingue, della Geopolitica e degli Affari Esteri. Formata da diverse esperienze multiculturali, tra cui un lungo periodo di studio in Turchia, e animata da una forte vocazione per la tutela dei Diritti Umani. Al momento segue il corso di laurea magistrale a Bruxelles: “Relazioni Internazionali: Sicurezza Pace e Conflitti”, con l’intenzione di specializzarsi in EuroMediterranean studies.

  • Valeria Giacomin

    Valeria Giacomin

    Laurea Triennale in Finanza presso l’università Bocconi nel 2009, Double Degree in International Management con la Fudan University di Shanghai tra il 2009 e 2011 e master di secondo livello in Economia del Sud Est Asiatico presso la SOAS di Londra nel 2012. Più di due anni in giro per l’Asia e gran voglia di avventura. Tra il 2010 e il 2012 ho lavorato in Vietnam come analista, a Milano come giornalista e a Città del Capo presso una compagnia e-commerce.
    Le mie aree d’interesse sono il commercio internazionale, business development e dinamiche di globalizzazione nei paesi emergenti, in particolare nel settore delle commodities agricole.
    Dal 2013 sono PhD Fellow in Danimarca presso la Copenhagen Business School. Sto scrivendo la mia tesi di dottorato sull’evoluzione del mercato dell’olio di palma in Malesia e Indonesia e più in generale seguo progetti di ricerca sul settore agribusiness in Sudest Asiatico.

  • Valerio Alfonso Bruno

    Valerio Alfonso Bruno

    Nato a Napoli nel 1985, sono laureato in Filosofia, che ho studiato a Napoli e Parigi, ed ho ottenuto nel 2012 un Master in Relazioni Internazionali presso l’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con un progetto sull’impatto della crisi economica globale in Israele. Sempre presso l’Università Cattolica di Milano svolgo un dottorato in “Istituzioni e Politiche”, interessandomi a tematiche legate alla leadership nell’Unione europea, competitività economica e analisi di politiche per lo sviluppo. Ho avuto modo, negli anni, di effettuare esperienze professionali presso la Camera del Commercio e dell’Industria Israele-Italia di Tel Aviv, la Commissione europea e l’ITU dell’ONU.

  • Valerio Mazzoni

    Valerio Mazzoni

    Nato, cresciuto e residente a Roma classe 1989, laureando in Scienze politiche per le Relazioni Internazionali presso l’Università Roma Tre. Formato accademicamente da nottate passate a giocare ad Age of Empire e Risiko, nutre da sempre una smodata passione per la storia e per le relazioni internazionali, con particolare interesse per il fondamentalismo islamico, i servizi segreti e la loro controversa storia. Per il Caffè Geopolitico si occupa della Russia e delle ex Repubbliche Sovietiche. I
    viaggi e la Lazio sono le sue passioni più grandi, anche se non disdegna rapide incursioni nel mondo del NBA.

  • Veronica Murzio

    Veronica Murzio

    Sono nata nel 1979 e mi sono laureata presso l’Università di Padova con una tesi sui rapporti tra il tribalismo e l’Imamato nello Yemen contemporaneo. Ho vissuto lì per sette mesi studiando l’arabo e la cultura locale dopo la laurea. Partire e lasciarlo mi ha spezzato il cuore nonostante sia uno dei Paesi più problematici dell’area.Ho lavorato come traduttrice letteraria al mio rientro in Italia prima di completare i miei studi con un Master in Studi Mediterranei presso l’Università di Firenze dove ho approfondito la Geopolitica della regione MENA e mi sono addentrata nello studio della Legge Islamica. Ora lavoro per i Musei della mia città, Vicenza.

  • Viola Graldi

    Viola Graldi

    Classe 1992. Viaggiatrice fin da piccola, appassionata di fotografia e amante degli animali, come il mio grosso grasso gatto rosso. Conseguo la laurea triennale in Scienze Internazionali e Diplomatiche all’Università di Bologna, studiando l’ultimo semestre nella coloratissima Lisbona. Da lì nasce la mia passione per il portoghese e per l’energia latino americana che si respira per le ruas lisboetas.  Volendo continuare a studiare oltre confine, atterro in Olanda per un Master in Politica Economica Internazionale all’Università di Groningen, durante il quale torno nella capitale lusitana per un tirocinio in diplomazia economica. Terminati tirocinio e tesi (sulla microfinanza in Bolivia) io e il mio zaino partiamo per un viaggio indimenticabile di tre mesi in America Latina. Ora mi piacerebbe studiare e lavorare nell’ambito ambientale, continuando a viaggiare e a scrivere di questioni internazionali sorseggiando un buon caffè!

  • Vittoria Zanellati

    Vittoria Zanellati

    Classe 1991, laureata in lingua e letteratura russa alla triennale, dopo aver trascorso il terzo anno in Ucraina ho deciso di specializzarmi in storia e sviluppo dei paesi dell’Europa Orientale con il Master of Arts MIREES dell’Università di Bologna. Laureata con una tesi riguardante la doppia cittadinanza come forma di nazionalismo ultra-territoriale in Europa Orientale, sto attualmente frequentando un Master in International Public Affairs presso la LUISS School of Government. Il mio forte interesse per i processi di democratizzazione e transizione post-comunista mi ha portato più volte nello spazio post-sovietico sia per studio, che per esperienze formative (prima a Budapest presso Terre des Hommes, poi a Tbilisi presso l’Ambasciata d’Italia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *